Papa Francesco lancia "click to pray", l'applicazione per pregare da smartphone

Papa Francesco lancia 'click to pray', l'applicazione per pregare da smartphone
di

Il Vaticano con il passare degli anni continua ad abbracciare le nuove tecnologie, in particolar modo dopo l'insediamento di Papa Francesco che a più riprese si è detto favorevole all'utilizzo dei media e social network per diffondere il messaggio. Nella giornata di ieri il Pontefice ha presentato un'applicazione per pregare.

Si chiama "Click to Pray" ed è un'applicazione per smartphone, disponibile su iOS ed Android, pensata appositamente per i fedeli, i quali possono seguire il calendario liturgico, recitare rosari e seguire il Vangelo. L'annuncio non è stato casuale, in quanto è arrivato nel corso dell'Angelus domenicale tenuto come di consueto a seguito della Santa Messa.

Francesco si è infatti soffermato sulla Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, e ne ha approfittato per lanciare questa nuova app. Non è mancata una riflessione sulla rete: "Internet e social media sono una risorsa del nostro tempo; un’occasione per stare in contatto con gli altri, per condividere valori e progetti, e per esprimere il desiderio di fare comunità. La rete può aiutarci anche a pregare insieme" ha affermato il Papa, il quale ha definito Clic to Pray "la piattaforma ufficiale della Rete Mondiale di Preghiera del Papa" in cui "inserirò le intenzioni e le richieste di preghiera per la missione della Chiesa".

L'invito all'utilizzo è stato ovviamente rivolto a coloro che hanno più familiarità con i nuovi mezzi di comunicazione e tecnologici: i giovani.

Quanto è interessante?
9