Parlamento europeo sotto attacco hacker: rivendicato da un gruppo pro-Russia

Parlamento europeo sotto attacco hacker: rivendicato da un gruppo pro-Russia
di

Il Parlamento europeo è finito sotto attacco hacker. Sì, questo nella giornata in cui è stata definita la Russia uno "Stato sponsor del terrorismo". La risoluzione è infatti stata approvata nella giornata del 23 novembre 2022. Proprio in quest'ultima sono iniziati i problemi legati al sito Web (e non solo).

Come riportato anche da Bloomberg, Roberta Metsola, presidente del Parlamento europeo dal 18 gennaio 2022, ha affermato che è stato messo in atto un "sofisticato cyberattacco". A rivendicarlo è stato il gruppo pro-Russia Killnet, che in passato aveva attaccato anche le istituzioni italiane. A quanto pare di mezzo c'è un attacco DDoS, Denial of service, che ha portato a problemi relativi al sito Web del Parlamento europeo.

Inoltre, nel pomeriggio del 23 novembre 2022 sono stati segnalati problemi alla rete Wi-Fi dell'edificio che ospita la Plenaria di Strasburgo. L'interruzione in questo caso non sembra essere durata molto, mentre il tutto si è prolungato maggiormente per quel che riguarda le risorse legate al sito Web. Dopo aver indicato quanto accaduto, Roberta Metsola ha concluso il suo tweet con un "Gloria all'Ucraina".

Insomma, Killnet ha colpito un altro bersaglio e l'attacco hacker al Parlamento europeo non è di certo passato inosservato, in una giornata in cui sono state prese importanti decisioni relativamente a quanto fatto dalla Russia.

FONTE: Bloomberg
Quanto è interessante?
5
Parlamento europeo sotto attacco hacker: rivendicato da un gruppo pro-Russia