Passaporto o patente per accedere ai siti porno: il blocco in vigore dal 15 Luglio in UK

Passaporto o patente per accedere ai siti porno: il blocco in vigore dal 15 Luglio in UK
di

Il blocco ai siti pornografici del Regno Unito sarà attivo a partire dal 15 Luglio 2019. L'annuncio è stato dato dalla BBC, che cita un documento pubblicato dal Governo inglese. Il nuovo filtro è progettato per impedire ai minori di 18 anni di accedere a materiale pornografico online.

La legge costringerà i siti porno commerciali a controllare l'età dei visitatori dal Regno Unito. Per i siti che non si mettono in regola potrebbe anche scattare il blocco da parte dei provider.

I visitatori dovranno verificare la loro età utilizzando documenti come passaporti, patenti di guida o carte di credito: qualora i sistemi dovessero capire che si tratta di un minorenne, che non ha compiuto i diciotto anni, l'accesso sarà bloccato in automatico.

Il blocco è stato ripetutamente criticato da associazioni ed attivisti che combattono per la privacy, ma anche da accademici ed ovviamente dall'industria del porno, i quali hanno osservato che si tratta di un provvedimento "inadeguato".

Ovviamente in molti hanno già osservato che questo filtro è facilmente aggirabile tramite servizi di VPN che indirizzano il traffico internet tramite altri paesi.

Festeggiano invece i sostenitori della campagna, secondo cui questo provvedimento renderà l'internet un posto più sicuro, in cui verranno riconosciuti i diritti. Il ministro del digitale, Margon James, in un comunicato stampa ha definito "la verifica dell'età obbligatoria una novità mondiale" ed ha affermato che in fase di progettazione il Governo è stato attento a bilanciare tutte le preoccupazioni degli utenti. "Vogliamo che il Regno Unito sia il posto più sicuro al mondo per collegarsi in rete, e queste nuove leggi ci aiuteranno a raggiungere queste obiettivi".

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
7