PayPal blocca l'account del Ku Klux Klan: serviva per le donazioni

PayPal blocca l'account del Ku Klux Klan: serviva per le donazioni
INFORMAZIONI SCHEDA
di

PayPal ha svelato di aver sospeso un account collegato al Ku Klux Klan che serviva per avviare campagne di crowdfunding ed in generale raccolte fondi. La decisione è stata presa a seguito delle numerose segnalazioni degli utenti, che l'avevano scovato su Twitter.

La prima scoperta è stata effettuata da Nandini Jammi di Sleeping Giants, un gruppo di attivisti online che dedica la propria attività allo stop di notizie a sfondo razzista, ma anche contenuti antisemiti ed omofobi. Tramite un post pubblicato sul proprio account ufficiale Twitter, Jammi aveva notato che un'organizzazione suprematista bianca battezzata Loyal White Knights aveva iniziato a pubblicizzare una campagna di raccolta fondi tramite un conto PayPal.

I Loyal White Knights sono descritti come "uno dei gruppo del KKK più grandi ed attivi negli Stati Uniti", dove contano oltre cento membri, i quali diffondono contenuti neonazisti, antislamofobi, antisemiti e razzisti.

Jammi ha svelato di aver seguito per anni i gruppi di questo tipo su PayPal, che sono sempre più attivi nel sistema di pagamento in quanto facilita la raccolta di fondi. Nonostante la chiusura, però, l'attivista ha criticato la società americana che ha impiegato più di una settimana per rimuoverlo. Parlando con la BBC ha affermato che PayPal "non è in grado di agire rapidamente e con decisione".

Della stessa lunghezza d'onda anche Sleeping Giants, che ha criticato PayPal per non aver individuato l'account autonomamente.

FONTE: BI
Quanto è interessante?
2