PayPal multa gli utenti che diffondono fake news? Facciamo chiarezza

PayPal multa gli utenti che diffondono fake news? Facciamo chiarezza
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Nel fine settimana sul web si è sparsa la notizia riguardante una presunta nuova politica di PayPal che prevederebbe una multa da 2500 Dollari per gli utenti che, utilizzando i propri servizi, diffondono disinformazione e fake news. La società di Peter Thiel ha voluto fare chiarezza a riguardo.

Ma cerchiamo di riavvolgere il nastro per creare un pò di contesto alla notizia. Sabato sul web si è sparsa la notizia riguardante una nuova politica di PayPal, in vigore dal 3 Novembre, riguardante una sanzione da 2500 Dollari (da addebitare direttamente sul conto) per tutti gli utenti che utilizzando il servizio di pagamento promuovono disinformazione, hate speech o comunque contenuti dannosi.

Un portavoce della compagnia ha voluto chiarire che si è trattato di un errore: “di recente è stato pubblicato per errore un avviso AUP per gli Stati Uniti che includeva informazioni errate. PayPal non sta multando le persone per disinformazione e questa lingua non è mai stata concepita per essere inserita nella nostra politica. Ci scusiamo per la confusione che questo ha causato”.

PayPal chiaramente continuerà a vigilare sull’uso degli account e le attuali norme prevedono che gli utenti non possono utilizzare i servizi PayPal per vendere droghe o promuovere schemi ponzi.

Confermata invece la norma sui rimborsi per le spese di reso per PayPal.

FONTE: gizmodo
Quanto è interessante?
4