I nostri PC potranno aiutare nello studio delle onde gravitazionali

I nostri PC potranno aiutare nello studio delle onde gravitazionali
di

Il professor Zachariah Etienne, assistente alla West Virginia University, sta conducendo quello che, presto diventerà, uno sforzo globale di calcolo dei volontari. Il pubblico sarà invitato a "prestare" il proprio computer per aiutare la comunità scientifica a svelare i segreti contenuti nelle onde gravitazionali

"Dato che i nostri rilevatori di onde gravitazionali diventano più sensibili, avremo bisogno di espandere notevolmente i nostri sforzi per comprendere tutte le informazioni codificate in queste onde, create dalla collisione dei buchi neri binari", ha detto Etienne. "Ci rivolgiamo all'opinione pubblica per aiutare con questi sforzi che saranno davvero uno sforzo inclusivo, sperando di ispirare la prossima generazione di scienziati."

In poche parole, sarà possibile scaricare sul PC (attraverso questo link) un programma che permetterà di simulare il movimento di queste onde gravitazionali, scaturite dalla collisione di due buchi neri. Questo darà modo agli scienziati di ottenere una quantità enorme di dati per la ricerca di queste onde.

"Ogni computer desktop sarà in grado di eseguire una singola simulazione di collisione dei buchi neri", ha detto Etienne, che insieme al suo team sta lavorando su BlackHoles@Home (reperibile in modo totalmente gratuito). Insomma, se avete sempre desiderato di dare una mano alla comunità scientifica, questo è il vostro momento.

FONTE: phys.org
Quanto è interessante?
7