Si pensava che questo antico gioco da tavola romano fosse brutale, ma è stato rivalutato

Si pensava che questo antico gioco da tavola romano fosse brutale, ma è stato rivalutato
di

Negli anni '80 gli archeologi trovarono una scacchiera di un gioco in una piazza della città di Gerusalemme; gli addetti ai lavori pensavano che i giocatori fossero i soldati dell'esercito romano occupante e che durante la partita si attuavano pratiche brutali... ma secondo una nuova intuizione è soltanto l'antenato della dama.

Gli archeologi pensavano che la tavola fosse utilizzata per un gioco per onorare il dio Saturno, con un prigioniero da processare al tramonto. Secondo Nir Wild, che non è né un archeologo né uno storico, il gioco da tavola non era così brutale come pensavano gli esperti, ma è invece conosciuto come Alquerque, il primo "antenato" della dama.

"Alquerque ha avuto origine nell'antico Egitto", ha dichiarato Wild ad Haaretz (un sito web di notizie). Alcune rappresentazioni del gioco sono state trovate perfino sui muri delle tombe, come le 110 tombe trovate sul Nilo. "Non è mai stata trovata una tavola, solo delle immagini. Sembra sempre la stessa, con i triangoli". Non solo: il tabellone di gioco è apparso in vari posti, perfino in un libro di poesie del X secolo.

Come si giocava ad Alquerque? Come la dama o gli scacchi, ogni giocatore aveva 12 pezzi o "soldati" e lo scopo era quello di "mangiare" i soldati del proprio avversario (a proposito, ecco il pezzo più antico degli scacchi). Le mosse erano simili a quelle della dama, ma versione originale non permetteva di prendere più pezzi in un'unica mossa. "Conosciamo alcune versioni riguardanti le regole e nomi diversi per il gioco, ma fondamentalmente tutti lo stesso obiettivo e modalità di vittoria", ha dichiarato infine Wild.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
3