Pensate di dormire nella posizione corretta? Scopritelo con questa ricerca

Pensate di dormire nella posizione corretta? Scopritelo con questa ricerca
INFORMAZIONI SCHEDA
di

William Dement, ricercatore presso la Stanford University, non è certo uno sconosciuto nel campo dell’approfondimento e dello studio del sonno. Egli ritiene che dormire è fondamentale per avere una buona salute, ma credete di star impiegando correttamente un terzo della vostra vita?

Secondo questo studio, la maggior parte del persone preferisce dormire su un fianco e ciò è senza ombra di dubbio un bene: chi dorme “di schiena”, ha maggior possibilità di constatare difficoltà respiratorie e carenza di riposo. Tuttavia, quello che davvero accomuna noi dormiglioni (o la maggior parte di noi) è la tendenza a muoverci spesso durante la notte.

Ad avvalorare tale tesi è questa ricerca basata sul comportamento di 664 dormienti sotto osservazione: i soggetti hanno trascorso circa il 54% del tempo a letto dormendo su un fianco, circa il 37% sulla schiena e circa il 7% “a pancia in giù”, tipica posizione principesca.

Inoltre, i maschi, in particolare gli under 35, tendono a muoversi molto più spesso rispetto alla restante parte dei partecipanti al test. Essere irrequieti durante il sonno non è una cosa malvagia, anzi. Permettere al nostro corpo di compiere comodamente i movimenti che recepisce inconsciamente è una buona idea, per godere di un ristoro energetico di qualità.

Se il vostro partner o il vostro cane non vi permettono di spostarvi come vorreste, consigliamo vivamente di cambiare lato o, addirittura, di valutare l’acquisto di un nuovo letto. Il troppo movimento durante il sonno è sintomo di in una condizione di disagio o di dolore: il nostro cervello dirà al resto del corpo di spostarsi per non prolungare lo stato di fastidio. Se non ci spostassimo liberamente mentre dormiamo, oggi saremmo tutti coperti di piaghe da decubito o di ulcere da pressione.

Per gli amanti delle coperte (come il sottoscritto), consigliamo di evitare la “mummificazione da lenzuolo”. Proprio per le motivazioni poc’anzi citate, delle coperte troppo strette potrebbero rovinare la nostra esperienza nelle braccia di Morfeo.

Riassumendo il tutto: mettetevi a vostro agio. Sarebbe scientificamente inesatto identificare come
"migliore" una posizione specifica, in quanto devono esser valutati numerosi fattori, come età, peso, ambiente, attività o lo stato di salute.

Quanto è interessante?
2