Perché solo il 10% della popolazione è mancina? Non si sa, ecco le ipotesi della scienza

Perché solo il 10% della popolazione è mancina? Non si sa, ecco le ipotesi della scienza
di

Solamente 1 persona su 10 è mancina. Come mai? Sebbene ancora nessuno sia stato in grado di spiegarlo in modo definitivo, ci sono molte ipotesi che si fanno avanti per più di un secolo.

Utilizzare un piede rispetto all'altro per calciare un pallone, ad esempio, o preferire una mano rispetto all'altra per rispondere al telefono è naturale. Queste asimmetrie possono essere trovate in tutto, dai nostri piedi alle nostre orecchie, ai nostri occhi e alla disposizione del nostro cervello, spiega Hannah Fry.

Tuttavia, perché i mancini e i destrimani non nascono con un rapporto di circa 50:50? Alcuni esperti suggeriscono che la cooperazione sociale, esercitata nel corso di migliaia di anni, abbia conferito ai destrimani una predominanza. In altre parole, quando le comunità agiscono insieme, in termini di condivisione di strumenti e spazi di vita, utilizzare la stessa mano di tutti gli altri è vantaggioso. Altri esperti, invece, suggeriscono che abbia a che fare con il modo in cui il cervello è organizzato in due emisferi.

Una delle ipotesi più insolite è che una mutazione genetica nel nostro lontano passato abbia causato lo spostamento dei centri linguistici del cervello umano nell'emisfero sinistro, causando effettivamente il dominio della mano destra. Mentre la genetica probabilmente gioca un ruolo importante nel determinare la manualità, non è tutto. Genitori mancini hanno maggiori probabilità di avere figli mancini rispetto ai genitori destrimani (una preferenza che può essere vista anche nel grembo materno) ma tendono comunque ad avere più figli destrimani in generale.

Nel 2019, un'analisi di 400.000 persone ha rivelato le prime regioni genetiche associate alla manualità, che sembrano essere - per adesso - quattro. Probabilmente ci sono dozzine di geni che giocano un ruolo nel determinare questa caratteristica. Altri studi, invece, hanno collegato fattori come i livelli di estrogeni e la posizione alla nascita.

Insomma, sembrano esserci molte considerazioni in gioco e i ricercatori fanno fatica a metterle tutte insieme. La risposta per adesso è incerta, ma sicuramente un giorno la scienza riuscirà a darci la giusta soluzione.

Quanto è interessante?
4