Perché queste antiche specie sono misteriosamente scomparse? Ecco il motivo

Perché queste antiche specie sono misteriosamente scomparse? Ecco il motivo
INFORMAZIONI SCHEDA
di

In un recente studio pubblicato su Molecular Ecology, un team di ricercatori internazionale, guidati dall'Università di Adelaide, ha ipotizzato come un cambiamento climatico inatteso sia stata la probabile causa della misteriosa scomparsa di antichi leoni ed orsi dal Nord America, ben oltre mille anni prima dell'ultima era glaciale.

I ricercatori hanno sequenziato il DNA di fossili di leoni (noti anche come leone della steppa o Goldfuss) ed orsi delle caverne, presenti nel Nord America ed in Eurasia, per comprendere meglio i tempi e le cause del loro passato movimento tra i continenti.

Il dr. Kieren Mitchell, dell'Australian Centre for Ancient DNA dell'Università di Adelaide e coautore dello studio, ha affermato: "C'è una percezione comune che al di fuori delle estinzioni di massa o dell'interferenza umana diretta, gli ecosistemi tendano a rimanere stabili per migliaia o addirittura milioni di anni; ma il nostro studio sui reperti fossili ci mostra come non sia necessariamente così".

Ricerche precedenti hanno infatti dimostrato come, ad esempio, gli orsi bruni (o grizzly) sono scomparsi da alcune parti del Nord America migliaia di anni prima dell'ultima era glaciale. In seguito sono poi riapparsi, spostandosi dalla Russia all'Alaska attraverso il passaggio di Bering (o Beringia), forse nello stesso tempo, e modo, in cui i primi umani lo utilizzarono per raggiungere il Nord America.

"Nessuno però era ancora a conoscenza dell'esatto motivo per cui queste specie fossero scomparse; motivo per cui studiare questo evento è stato così importante", ha concluso il dr. Mitchell.

Una scoperta chiave della nuova ricerca è stata che i leoni delle caverne si sono scomparsi per più di una volta. Prima della loro estinzione definitiva sono infatti svaniti, per poi ricomparire migliaia di anni dopo, più o meno nello stesso periodo degli orsi, e senza lasciare prove riguardo il fatto che le persone abbiano potuto causare queste sparizioni temporanee.

La tempistica dell'estinzione dei leoni e degli orsi dal Nord America (in particolare in Alaska e nel Territorio dello Yukon) ha coinciso con le prove di un diffuso cambiamento della vegetazione nella regione. I ricercatori hanno ipotizzato che le alte temperature prima dell'ultima era glaciale potrebbero aver causato un cambiamento nella disponibilità di alcuni tipi di piante, che ha avuto effetti a catena sugli erbivori e, di conseguenza, sui loro predatori.

"Nel complesso, questi risultati dimostrano quanto siano stati mutevoli gli ecosistemi del passato e anche come l'abbondanza di specie diverse possa essere molto sensibile ai cambiamenti climatici", ha affermato il dr. Mitchell.

Lo studio ha inoltre appurato l'importanza della presenza del ponte di terra dello stretto di Bering come collegamento tra la Russia e l'Alaska durante le ere glaciali. Periodicamente esposto ed inondato dai cambiamenti del livello del mare e consentendo la diffusione intermittente di animali e persone tra i continenti, modificando così la composizione faunistica.

Se quindi non è da attribuire all'uomo la colpa per la scomparsa di queste specie, lo è forse per alcune altre poiché gli umani potrebbero essere responsabili dell'estinzione dei mammut e di molte altre specie a rischio di estinzione, come ci avverte il WWF.

Quanto è interessante?
1
Perché queste antiche specie sono misteriosamente scomparse? Ecco il motivo