Perchè le app aperte in background su iPhone non si devono chiudere?

Perchè le app aperte in background su iPhone non si devono chiudere?
di

Sempre più utenti iPhone hanno l’abitudine di chiudere completamente le applicazioni aperte: dopo essere usciti da una determinata app, infatti, si ha il “vizio” di procedere con la chiusura direttamente dal multitasking, facendo swipe verso l’alto dalla homescreen. Tuttavia, si tratta di un passaggio che può addirittura essere controproducente.

Come spiegato da Techwalla, chiudere totalmente i programmi in esecuzione su iPhone non ha lo stesso impatto di quando lo si fa su PC, dove si liberano risorse della CPU.

Questo metodo su iPhone infatti può essere dannoso in quanto la documentazione ufficiale di iOS spiega che quando si esce da un’app e la si “lascia” in background, il sistema operativo procede a liberare lo spazio di elaborazione in automatico, e quindi le applicazioni in questione non influiranno sul funzionamento dell’iPhone.

Ma non solo: quando si chiude completamente un’app che è in background, potrebbe verificarsi un consumo maggiore elevato di batteria e rallentamenti al sistema.

Le applicazioni in background su iPhone infatti vengono “congelate” e dopo un breve periodo di tempo non utilizzano le risorse della CPU. Se le si chiude, invece, potrebbero sorgere problemi in quanto l’app deve utilizzare ulteriore potenza e memoria per avviarsi correttamente. Farlo più volte può causare un consumo eccessivo della batteria, come confermato anche da un ex Genius di apple a LifeHacker svariati anni fa. La questione però è ancora oggetto di discussioni.

Quanto è interessante?
6