Perché l'atteraggio sull'asteroide Bennu è così importante per gli scienziati.

Perché l'atteraggio sull'asteroide Bennu è così importante per gli scienziati.
di

La NASA toccherà l'asteroide Bennu oggi, 20 ottobre, ed è una pientra miliare per quello che l'agenzia considera un campo di studi cruciale: la scienza degli asteroidi. OSIRIS-REx ha orbitato per due anni intorno al corpo in attesa dell'evento di oggi che , come vi avevamo raccontato, potete seguire live dal sito della NASA.

Ma perché questa missione è così importante?

"Mentre i pianeti e le lune sono cambiati molto nei millenni, molti di questi piccoli corpi fatti di ghiaccio e roccia non l'hanno fatto," spiega Lori Glaze, capo del dipartimento di Scienza Planetaria della Nasa. "Quindi gli asteroidi sono come capsule del tempo che viaggiano nello spazio e possono fornire una memoria fossile della nascita del nostro sistema solare."

Per studiare questi corpi è necessario visitarli e, in questo modo, capire perché il nostro sistema è diventato quello che è ora.

"C'è una grande quantità di piccolì corpi la fuori," ha affermato. "La diversità di questi oggetti può aiutarci a risolvere il puzzle."

Il tentativo di raccolta di OSIRIS-REx è un punto chiave del piano dell'agenzia spaziale, dato che la sonda porterà a terra i campioni e gli scienziati potranno studiarli con strumenti più sofisticati di quelli che hanno potuto inviare nello spazio. Magari gli astronomi riusciranno a capire cosa sono quelle tracce che sembrano antichi fiumi.

In particolare, i ricercatori stanno cercando amminoacidi e altri composti a base di carbonio che potrebbero aver giocato un ruolo fondamentale nel creare la vita sulla Terra. Non dobbiamo aspettarci di trovare forme di vita su Bennu, ma "stiamo cercando questi mattoni, perchè ci aiuterannà a capire quali erano gli ingredienti che potevamo trovare nel Sistema Solare quando la vita è nata sulla Terra," racconta Jamie Elsila, ricercatrice della NASA.

Tuttavia, portare i campioni indietro è una vera sfida ed è per questo che gli scienziati non possono prendere e analizzare ogni pezzo di roccia in cui si imbattono le sonde, servono delle missioni apposite per farlo.

Nei prossimi anni sono previste altre due missioni chiave: Lucy nel 2021 e Psyche nel 2022.

Lucy visiterà un asteroide nella fascia tra Marte e Giove e si focalizzera su due ammassi di rocce chiamati Trojans, che gli scienziati non sono stati in grado di osservare da vicino.

Psyche visiterà l'asteroide da cui prende il nome, uno dei pochi all'interno della fascia di asteroidi che è composto principalmente da metalli. I ricercatori non sanno il perché ma l'ipotesi principale è che faccia parte del nucleo di un pianeta.

FONTE: space.com
Quanto è interessante?
2