Perché i bambini nei dipinti medievali venivano disegnati vecchi e brutti?

Perché i bambini nei dipinti medievali venivano disegnati vecchi e brutti?
di

Le opere d'arte medievali non figurano sicuramente per il realismo e molte volte, tranne in rari casi, i protagonisti hanno sembianze inespressive e le loro facce sono molto poco armoniose. Questo è particolarmente vero nei bambini che venivano dipinti con un viso adulto, ma l'obiettivo dell'artista era proprio questo.

All'epoca, gli artisti medievali ricevevano sempre - soprattutto dalle chiese - il compito di disegnare un solo e unico bambino nei dipinti: Gesù. Il concetto seguito per disegnare il figlio di Dio era quello della teoria dell'homunculus, che letteralmente significa "piccolo uomo", e seguiva la convinzione che Gesù fosse nato "perfettamente formato e immutato".

Gesù bambino, con l'aspetto adulto, divenne quindi lo standard per tutti i bambini disegnati durante il Medioevo (lo sapevate che secondo una bizzarra teoria il Medioevo non è mai esistito?). Gli artisti dell'epoca, infatti, avevano una "mancanza di interesse per il naturalismo, e viravano più verso le convenzioni espressionistiche", secondo quanto affermato da Matthew Averett, un professore di storia dell'arte della Creighton University.

Questa tendenza iniziò a cambiare durante il Rinascimento dove fiorì anche l'arte non religiosa, soprattutto tra i mecenati che volevano dei ritratti realistici dei loro figli (a parte questo, il Medioevo non era un'epoca buia come molti credono). Proprio per questo motivo gli artisti iniziarono (finalmente) a creare dei volti veri nei bambini, ritraendoli secondo il loro vero aspetto.

Quanto è interessante?
4
Perché i bambini nei dipinti medievali venivano disegnati vecchi e brutti?