Perché ChatGPT non è più disponibile in Ucraina? La risposta di OpenAI

Perché ChatGPT non è più disponibile in Ucraina? La risposta di OpenAI
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Nonostante quanto dichiarato da uno scienziato di Meta su ChatGPT, l'intelligenza artificiale si sta rivelando uno strumento che non passa di certo inosservato. Eppure, di recente OpenAI ha dovuto bloccare ChatGPT in Ucraina per via di una questione intricata.

Sì, avete capito bene: come riportato da Gizchina e Forbes (in ucraino), nonché come spiegato su Twitter da Mykhailo Fedorov, vice primo ministro dell'Ucraina, di recente è stato bloccato l'accesso all'intelligenza artificiale dal territorio ucraino. Il portale di ChatGPT mostra infatti, stando a quanto condiviso da Fedorov, la frase "i servizi di OpenAI non sono disponibili nel tuo Paese" a chi prova a collegarsi dall'Ucraina.

In questo contesto, il vice primo ministro ha chiesto all'organizzazione di "aprire il software all'Ucraina". Per ora, però, come fatto notare anche da VICE, non sembrano esserci troppe vie d'uscita. ChatGPT non è infatti attualmente disponibile anche in altri Paesi, ovvero Cina, Afghanistan, Bielorussia, Venezuela, Iran e Russia.

A proposito dell'Ucraina, Gizchina riporta che OpenAI ha spiegato che l'impossibilità di accedere all'intelligenza artificiale dal Paese "è legata alle sanzioni che si applicano anche alle regioni di Luhansk e Donetsk che sono sotto il controllo della Russia. Questo è relativo anche alla Crimea". Insomma, la questione sembra essere particolarmente intricata e non è dunque chiaro se OpenAI accoglierà o meno l'invito di Mykhailo Fedorov in tempi rapidi.

FONTE: Forbes
Quanto è interessante?
2