Perché si dice "cheese" quando si scattano le fotografie?

Perché si dice 'cheese' quando si scattano le fotografie?
di

"Dite cheese!" - molto probabilmente sono queste le parole che vengono ripetute la maggior parte delle volte che viene scattata una foto. Cosa c'entra il formaggio con una fotografia? Perché si ripete ogni volta che si sta per scattare un'istantanea del momento?

Quello che è certo è che alla parola "cheese" gli angoli della bocca si alzano, le guance si sollevano e i denti diventano visibili: la posa migliore per una fotografia. Nessuno può dire con certezza chi abbia coniato la frase, né sappiamo con certezza perché sia stata scelta questa particolare frase per far sorridere.

La frase sembra essere stata usata per la prima volta con questo scopo intorno agli anni '40, con uno dei primi riferimenti che apparve in un giornale del 1943 chiamato The Big Spring Herald: "Ecco una cosa che dovete sapere: una formula per sorridere bene nelle foto [...]. È semplice, dovete dire "cheese". L'ho imparato da un politico".

Si pensa che il "politico" citato all'interno del giornale non fosse altro che Franklin D. Roosevelt. Tuttavia, non ci sono delle prove a sostegno di quanto detto. Quello che è certo, però, è che il "cheese" si diffuse poco dopo. Prima di "formaggio" come frase prima di una fotografia, pensate, era utilizzata la parola "prunes" (letteralmente "prugna") - soprattutto in età vittoriana (dove iniziò a diffondersi anche il Natale).

La parola prugna, infatti, mostrava un'espressione seria, poiché al tempo il sorriso era "socialmente accettato" nelle foto solo su bambini, contadini e ubriachi. A proposito, sapete che degli hacker avevano bloccato le linee di approvvigionamento del formaggio spalmabile qualche tempo fa?

Quanto è interessante?
1