Perché le conchiglie fanno il rumore dell'oceano? La verità è ben lontana

Perché le conchiglie fanno il rumore dell'oceano? La verità è ben lontana
di

Mettendo una conchiglia vicino all'orecchio è possibile ascoltare il rumore del mare. Un effetto incredibile che da piccoli, ma anche da grandi, ci ha sorpreso e stupito: com'è possibile che questi gusci facciano il rumore dell'oceano? La risposta è più scientifica del previsto.

Innanzitutto diciamo subito le cose come stanno: quello che sentite non è (ovviamente) il rumore del mare. "Si sente semplicemente un rumore ambientale o di fondo che viene aumentato in ampiezza dalle proprietà fisiche della conchiglia", ha affermato Andrew King, direttore del Center for Integrative Neuroscience dell'Università di Oxford e capo dell'Oxford Auditory Neuroscience Group.

A causa delle "superfici dure e curve" all'interno dei gusci, le onde sonore "rimbalzano" all'interno e le conchiglie agiscono come una sorta di "cassa di risonanza", aumentando determinate frequenze sonore, in modo che siano più forti di quanto sarebbero senza lo strumento (a proposito, ma perché i gusci dei pistacchi sono così duri?). "La conchiglia è come uno strumento a fiato", continua Cox. "Ha una serie di frequenze di risonanza in cui l'aria all'interno del guscio vibrerà più forte. Poiché il suono cambia, il tuo cervello presta attenzione ad esso."

Non c'è bisogno di andare a prendere un guscio sulla spiaggia per ascoltare il mare; per emulare lo stesso effetto potrete utilizzare anche un bicchiere: posizionandolo ai bordi dell'orecchio potrete sentire un suono molto simile. Tuttavia, così come sottolinea King, "deve essere presente un rumore di fondo", poiché "non sentirai nulla in una stanza completamente insonorizzata."

Insomma quella della conchiglia non è magia, ma scienza!

Quanto è interessante?
3