Ecco perché la febbre ci indurrebbe a fare sogni piuttosto bizzarri

Ecco perché la febbre ci indurrebbe a fare sogni piuttosto bizzarri
INFORMAZIONI SCHEDA
di

I sogni sono spesso esperienze davvero suggestive, tuttavia pare che il nostro cervello dia libero sfogo alla sua creatività quando è influenzato da una condizione febbrile. Per questo motivo, il prodotto onirico di questa ricetta è il cosiddetto “sogno da febbre”, solitamente bizzarro e angosciante.

Tutti sanno che l’attività onirica sorge durante la fase REM (Rapid eye movement) in cui, come ci si aspetta, i nostri occhi si muovono rapidamente sotto le palpebre. Sognare è un’attività fisiologica del nostro organismo, capace anche di migliorare la memoria e la percezione della realtà, secondo gli scienziati. Tuttavia, i sogni febbrili sono tutt’altra esperienza.

I sogni da febbre si palesano spesso come incubi, interpretando il bizzarro al limite dello sconvolgente, per poi lasciarci con una sensazione spiacevole quando ci svegliamo. Non ci sono ancora prove che suggeriscano che i sogni febbrili siano di per sé dannosi, ma si verificano in concomitanza a temperature elevate e ciò può essere pericoloso.

Una temperatura corporea sana può variare da persona a persona, ma la media si aggira attorno ai 36°C. I sogni da febbre si verificano quando superiamo questo standard: il surriscaldamento, quindi, si palesa in differenti modi sgradevoli sui nostri corpi. Ma arriviamo al nocciolo della questione, perché sogniamo in maniera differente dal solito?

L’effetto che il calore ha sul nostro povero cervello rappresenterebbe uno dei motivi per cui facciamo sogni febbrili. Il surriscaldamento può interrompere la corretta funzione cognitiva dello stesso, in quanto impiegato nei processi di riabilitazione dell’organismo in condizioni sfavorevoli.

Quando abbiamo la febbre è molto probabile che il sonno venga interrotto per diversi motivi, come quando sudiamo a causa dell’influenza. Tutti sanno che ricordiamo solo una piccolissima parte dei sogni che facciamo, ma le immagini oniriche più vivide nella nostra mente si hanno subito dopo il risveglio. Ergo, ogni volta che ci svegliamo, dobbiamo lottare con la condizione umorale ereditata dall’ultimo sogno che ricordiamo. Di conseguenza, se questi cicli si ripetono, la qualità del nostro riposo sarò sicuramente deprecabile.

FONTE: IFLScience
Quanto è interessante?
3
Ecco perché la febbre ci indurrebbe a fare sogni piuttosto bizzarri