Perché i gatti muovono le zampe posteriori prima di saltare?

Perché i gatti muovono le zampe posteriori prima di saltare?
di

I gatti sono creature molto curiose e che si lasciano attirare praticamente da tutto. I padroni di questi felini avranno sicuramente notato che, quando sono pronti ad "attaccare" correndo, prima di iniziare la loro corsa muovono le zampe posteriori e il loro sedere in un modo buffo: perché fanno questo movimento?

Non c'è una spiegazione unica (e, a dir la verità, non sono tanti gli studi di ricerca sull'argomento). Ci sono, tuttavia, diverse teorie formulate dagli esperti: è possibile che i gatti stiano cercando di stabilire una trazione tra le zampe posteriori e il terreno per rafforzare il loro balzo; una sorta di "rincorsa" prima dell'attacco. A proposito: vi siete mai chiesti a cosa servono i baffi dei gatti?

Fondamentalmente, quando i gatti si avventano verso una preda o quando giocano, hanno bisogno di spingersi usando entrambi gli arti posteriori. Di solito quando i gatti camminano, alternano le zampe posteriori, ma quando saltano usano entrambe le zampe insieme", ha dichiarato la veterinaria Katie Grzyb a PetMD.

Potrebbe anche essere una questione di solidità e potrebbero muovere le zampe posteriori per verificare effettivamente se la superficie in cui si trovano sia abbastanza solida per saltare. Oppure, semplicemente, i gatti potrebbero fare dei "piccoli aggiustamenti muscolari" che fanno gli umani prima di un grande sforzo atletico (ecco, invece, perché i gatti domestici continuano lo stesso a cacciare).

"Potrebbero preparare i muscoli per un grande movimento, con piccoli aggiustamenti dei piedi e degli arti posteriori, proprio come fa un giocatore di golf quando si prepara", ha spiegato infine il veterinario Meghan E. Herron a PetMD.

Quanto è interessante?
3