Perché i gatti sopravvivono maggiormente al morso dei serpenti in confronto ai cani?

Perché i gatti sopravvivono maggiormente al morso dei serpenti in confronto ai cani?
di

Solo il 31% dei cani sopravvive dopo essere morso dai serpenti in Australia, mentre la percentuale è del 66% per i gatti. Dato che ci vuole più veleno per uccidere un animale più grande, come un cane, è naturale aspettarsi il contrario. Così, un nuovo studio cerca di capire il motivo per cui avviene tutto ciò.

"Ho avuto due amici che hanno perso cani di grossa taglia a causa dei morsi di serpente, morendo in meno di 10 minuti anche se i serpenti responsabili non erano esemplari particolarmente grandi", affermano Bryan Fry e Christina Zdenek, autori dello studio, dell'Università del Queensland.

La differenza sta nel sangue. Naturalmente, la coppia non voleva testare le risposte degli animali vivi al veleno. Invece, hanno esposto il sangue di cani e gatti nelle provette al veleno di 11 specie di serpenti e hanno scoperto che il sangue dei cani si era coagulato molto più velocemente di quello dei felini. I veleni di alcuni serpenti consumano tutte le molecole che causano la coagulazione, in modo che l'organismo non possa fermare l'emorragia. Ciò suggerisce che il sangue dei cani li rende più vulnerabili a questi tipi di veleni.

"Tutti i veleni hanno agito più rapidamente sul plasma del cane rispetto al gatto o all'uomo", afferma Zdenek. "Il tempo di coagulazione spontanea del sangue, anche senza veleno, è stato drammaticamente più veloce nei cani che nei gatti." I migliori amici dell'uomo, inoltre, vengono morsi in zone del corpo più vulnerabili. "I cani in genere indagano con il naso e la bocca, che sono aree altamente vascolarizzate", afferma infine Fry.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
5