Perché sono state inventate le bacchette? Per cosa venivano utilizzate?

Perché sono state inventate le bacchette? Per cosa venivano utilizzate?
di

Se avete mai mangiato del sushi in qualche ristorante giapponese, allora avrete sicuramente provato a utilizzare le bacchette. Alcuni le amano, altri le odiano, ma perché gli orientali utilizzano le bacchette? Non era meglio inventare delle forchette? La loro storia è iniziata qualche millennio fa.

Innanzitutto, le bacchette sono state utilizzate prima come utensili da cucina e successivamente, all'incirca nel 400 d.C., come strumento per prendere il cibo. Il motivo del loro utilizzo è semplice: in questo periodo in Cina ci fu una grande crescita demografica che esaurì velocemente le risorse e costrinse a una "riduzione" degli alimenti e del carbone per cucinare.

Mentre si preparavano le pietanze, gli abitanti del paese iniziarono a prendersi l'abitudine di tagliare il cibo in pezzi più piccoli, così da cucinarlo più velocemente. Le bacchette venivano quindi utilizzate proprio per prendere gli alimenti direttamente dalle pentole e, soprattutto, più facilmente visto la grandezza dei pezzi.

Ad aumentare la popolarità delle bacchette fu anche Confucio, famoso filosofo cinese, che essendo vegetariano promuoveva l'uso delle bacchette, a posto degli utensili a tavola, perché ricordavano i mezzi utilizzati al macello (a proposito, sapete che in Germania sarà illegale macellare i pulcini maschi?).

Il filosofo pensava anche che le punte affilate dei coltelli evocassero violenza e guerra; un'atmosfera sicuramente non piacevole - almeno secondo lui - a tavola. Pensate che Confucio fosse esagerato? Pitagora proibiva ai suoi seguaci di mangiare le fave per diversi motivi.

Grazie ai suoi insegnamenti, quindi, l'uso delle bacchette si diffuse rapidamente in tutta l'Asia.

Quanto è interessante?
2