Perché il lago d'Averno a Napoli è diventato rosso? Ecco il motivo

Perché il lago d'Averno a Napoli è diventato rosso? Ecco il motivo
di

Nelle ultime ore ha fatto notizia l'insolito cambiamento di colore del lago d'Averno, uno specchio d'acqua che si trova nel comune di Pozzuoli, tra la frazione di Lucrino e il sito archeologico di Cuma. Il fenomeno è stato avvistato perfino dai satelliti dell'Agenzia spaziale europea e sui social sono tante le foto dell'evento, ma che succede?

Nulla di cui preoccuparsi, si tratta "semplicemente" di una crescita eccessiva di alghe, dovuta alla fioritura stagionale e all'accumulo di sostanze nutritive nell'acqua del lago. Purtroppo, però, ad essere un problema è la qualità dell'acqua, che potrebbe influenzare le molte specie diverse che vivono dentro o vicino lo specchio d'acqua.

Secondo degli studi precedenti, le fioriture algali possono indebolire il sistema immunitario degli animali che vivono intorno, mentre le morti in massa dei pesci sono anche legate alle fioriture algali, che possono aspirare ossigeno dall'acqua. Sono, in particolare, dei microrganismi chiamati "cianobatteri" a causare il colore dell'acqua.

La tonalità rossiccia del lago non c'entra assolutamente nulla con il vulcanismo e non vi è alcuna correlazione. Inoltre, si tratta di un fenomeno stagionale e che si verifica praticamente ogni anno. Lo abbiamo visto anche in altre parti del mondo, come i ghiacci dell'Antartide che si sono tinti di rosso. Altre volte, invece, il contenuto delle fonti acquatiche si colora di lilla, ma per cause ancor più misteriose.

FONTE: gizmodo
Quanto è interessante?
2