Perché i medici indossano camici bianchi? Non è sempre stato così

Perché i medici indossano camici bianchi? Non è sempre stato così
di

Se ci dicono di immaginare un medico, le cose che ci vengono in mente sono sicuramente due: lo stetoscopio e il camice bianco. Un abbigliamento significativo che negli anni, come tutto del resto, ha subito profonde evoluzioni. Non sempre era così: fino a XIX secolo i medici indossavano degli abiti neri. Perché oggi si è optato per il bianco?

Il colore nero degli abiti era ed è considerato elegante, formale e sobrio, delle caratteristiche che ai tempi si sposavano perfettamente con i medici (a proposito, sapete perché quando si fa la proposta è tradizione inginocchiarsi?). Ovviamente era anche più semplice nascondere le macchie, causate il più delle volte durante le visite ai pazienti.

Tutto questo cambiò alla fine del XIX secolo, quando medici e scienziati si resero conto che tenere più pulite le strutture ospedaliere preveniva la crescita di batteri e la diffusione di malattie infettive. Il bianco fa emergere la sporcizia e indica la pulizia, motivo per cui gli ospedali iniziarono a optare per lenzuola bianche... e camici dello stesso colore.

Così come spiega il dottor Mark S. Hochberg nel giornale American Medical Association Journal of Ethics, il colore bianco rappresenta anche verità e trasparenza, valori ancor più fondamentali per un medico. Vi siete mai chiesti, invece, perché lenzuola e asciugamani degli hotel sono di colore bianco? Il motivo è simile, ma diverso.

Quanto è interessante?
2