Perché i muscoli del cuore non si stancano come gli altri?

Perché i muscoli del cuore non si stancano come gli altri?
di

I nostri cuori sono degli organi straordinari e particolarmente potenti. Cosa intendo per potenti? Bè, ogni giorno battono fino a 100.000 volte e per farlo ogni impiegano l'energia che servirebbe per spremere una pallina da tennis. Dunque come fanno a non stancarsi?

Il cuore è un organo muscolare cavo che si trova in quasi tutti gli animali, compreso l'essere umano. Nel nostro corpo si trova tra i polmoni, nel mediastino medio, dietro lo sterno e le cartilagini costali. Non tutti sanno che il cuore può essere riprodotto artificialmente. Esistono persino cuori grandi quanto un seme di sesamo.

Sebbene si tratti effettivamente di un muscolo, è molto diverso dai muscoli scheletrici che avvolgono il nostro corpo (come i bicipiti, i quadricipiti, etc). Questi vengono chiamati scheletrici in quanto attaccati alle ossa ma perché e in cosa sono diversi?

Oltre ad avere posizioni diverse, il cuore è formato dal muscolo cardiaco. Si tratta di una struttura biologica costituita da cellule speciali chiamate "cardiomiociti". I cardiomiociti si distinguono dalle dalle altre cellule muscolari del corpo in quanto estremamente resistenti alla fatica.

Sebbene sia le cellule muscolari classiche che i cardiomiociti siano entrambi alimentati a mitocondri, organelli cellulari di forma allungata o "a fagiolo" presente in tutti gli eucarioti, conosciuti anche come "la casa produttrice di energia per le cellule", esiste una differenza. I cardiomiociti hanno una densità 10 volte superiore di mitocondri e quindi producono molta più energia.

D'altronde i cardiomiociti si sono evoluti per migliorare il loro apporto di sangue, in questo modo possono estrarre ossigeno da quest'ultimo con maggiore facilità.

Il cuore ha un'ulteriore arma segreta: la flessibilità in termini di carburante. Il nostro muscolo cardiaco è in grado di consumare glucosio, acidi grassi liberi e lattato, molto più di quanto possa fare un normale muscolo.

Allora ti starai chiedendo, se il cuore è così eccezionale perché gli altri muscoli non si sono evoluti per fare la stessa cosa? Ottima domanda!

Sebbene i potenziamenti dei cardiomiociti possano sembrare strepitosi, il loro problema è piuttosto evidente (volendolo chiamare problema...). I cardiomiociti si contraggono ma non possiedono alcun rifornimento nervoso, ciò significa che sono incapaci di movimenti volontari e intenzionali.

Batte continuamente e senza stancarsi ma non può muoversi. L'evoluzione ha fatto un lavoro eccezionale con il nostro cuore perché questo svolgesse il suo compito pregevolmente, mentre noi dobbiamo la nostra mobilità ai muscoli scheletrici.

Quanto è interessante?
3