Perchè le nane bianche a volte esplodono in supernove?

Perchè le nane bianche a volte esplodono in supernove?
di

Gli astrofisici hanno osservato nane bianche (ciò che rimane di stelle molto piccole, troppo per diventare supernove) esplodere, ma non sono stati in grado di sviluppare modelli che spieghino perché questo avviene. Un vero e proprio mistero, che ora potrebbe avere una spiegazione.

Una coppia di studiosi ha lavorato ad una nuova ipotesi su ciò che scatenerebbe le supernove nelle nane bianche. Ciò innescherebbe la reazione a catena distruttiva, secondo il team, potrebbe essere un piccolo buco nero composto di materia oscura che crescerebbe nel nucleo della stella. In sostanza, la materia oscura, la sostanza di cui sappiamo poco o nulla, invisibile, che costituisce però la maggior parte della materia dell'universo, si accumulerebbe al centro di una nana bianca fino a quando questa non collassi su se stessa per poi esplodere.

Ashley Pagnotta, astrofisica del College of Charleston, che non ha lavorato allo studio, ha commentato al New Scientist lo studio dei due astrofisici, dicendo che "Il segreto delle supernove è che nei modelli al computer non riusciamo mai a farle accendere da sole, ci deve sempre essere un innesco esterno".

Ci sono tuttavia diversi punti oscuri. I ricercatori non sono infatti neanche sicuri di cosa cercare, cosa potrebbe effettivamente confermare la loro idea. Perchè? Perché gli astrofisici non hanno ancora capito nè come osservare la materia oscura nè tantomeno da cosa essa possa essere composta. Per darvi un'idea di cosa potrebbe essere la materia oscura e delle teorie che esistono a riguardo, abbiamo fatto uno speciale. In ogni caso, rimane un'ipotesi che in un prossimo futuro potrebbe essere rilevante, qual'ora fossero fatti passi avanti nel determinare la materia oscura e la sua natura, d'altronde qualcuno pensa che siamo vicini. Stay tuned.

Quanto è interessante?
5