Perché alcuni pazienti COVID rimangono positivi più a lungo degli altri?

Perché alcuni pazienti COVID rimangono positivi più a lungo degli altri?
INFORMAZIONI SCHEDA
di

I medici hanno iniziato a notare questa stranezza già durante i primi mesi in cui stava iniziando la pandemia: i pazienti che avevano preso l'infezione, alcune volte, risultavano inspiegabilmente positivi persino dopo diversi mesi. Perché accade?

Sebbene le persone possano nuovamente contrarre la covid-19, non è questa la spiegazione. Infatti, durante le analisi dei pazienti che risultavano ancora positivi dopo molto tempo, nessuna cellula del virus è stata trovata viva.

Il laboratorio del Whitehead Institute e il professore Rudolf Jaenisch, hanno rilasciato un documento che potrebbe spiegare finalmente per quale motivo accade ciò. Le conseguenze genetiche dell'RNA del virus SARS-CoV-2, possono integrarsi nel gemona della cellula che lo ospita - questo processo è chiamato trascrizione inversa.

Le sezioni del genoma possono essere lette nell'RNA e quindi possono essere rilevate durante i tamponi. In effetti circa l'8% del nostro DNA è costituito da resti di virus antichi, e alcuni di questi si basano sull'integrazione nel DNA umano per replicarsi. Questi si chiamano "retrovirus".

"SARS-CoV-2 non è un retrovirus" ha però chiarito Liguo Zhang, primo autore dello studio "il che significa che non necessita di trascrizione inversa per la sua replicazione. Tuttavia sequenze di virus RNA non retrovirali sono state rilevate nei genomi degli esseri umani."

Il professor Rudolf Jaenisch e il ricercatore Liguo Zhang sperano di scoprire se queste sezioni integrate di DNA potrebbero essere responsabili di qualche conseguenza autoimmune a lungo termine nelle persone affette da covid-19 ma per il momento si reputano soddisfatti di aver risposto a tale quesito.

Quanto è interessante?
2