Perchè le statue degli antichi hanno il pene piccolo?

Perchè le statue degli antichi hanno il pene piccolo?
di

Sicuramente almeno una volta nella vostra vita avrete visto una statua antica e vi sarete domandati se gli uomini del passato fossero poco dotati o se piuttosto, gli artisti scegliessero di rappresentare i genitali maschili di dimensioni ridotte per particolari ragioni.

Ebbene, in generale, soprattutto presso gli antichi Greci, si decideva di ritrarre gli uomini con peni piccoli per esprimere il senso della moderazione. Questa era una caratteristica imprescindibile in particolare per i guerrieri del passato, che non dovevano mai abbandonarsi ad alcun eccesso. Un uomo dotato di un membro di grandi dimensione era inteso come un essere che non era in grado di gestire i propri impulsi e dunque di agire con equilibrio e ponderatezza.

L'essere umano di per sè era ritenuto superiore alle altre specie proprio perchè razionale e in grado di controllare i propri istinti. Coloro i quali invece si abbandonavano agli eccessi erano rappresentati per lo più sotto forma di animali. Basti pensare ai satiri, le figure mitologiche che abitavano i boschi, con orecchie, coda ed eventualmente zoccoli di cavallo o di caprone.

Vai sottolineato poi, che un pene piccolo era anche considerato molto più armonico alla vista, e i Greci che con Policleto avevano scritto un trattato sulle proporzioni dell'anatomia umana e sui canoni scultorei, non potevano di certo venire meno a queste norme.

Quanto è interessante?
7