Perseverance è giunto in una zona importantissima per la ricerca di vita aliena su Marte

Perseverance è giunto in una zona importantissima per la ricerca di vita aliena su Marte
di

Da più di un anno il rover Perseverance sta girovagando all'interno del Cratere Jezero, su Marte, analizzando il terreno e raccogliendo campioni di rocce. La sua missione è cercare tracce di una possibile vita aliena e, proprio di recente, il rover è giunto nella destinazione chiave per questa ricerca.

La prima parte della missione scientifica del rover Perseverance si è conclusa. Questa comprendeva le mansioni di foratura e raccolta di otto campioni di rocce marziane, stivando accuratamente il contenuto in speciali capsule ermetiche. Dopo aver completato tali compiti, il rover si è messo in marcia e ha macinato ben 5 chilometri in appena un mese (un record assoluto per i robot marziani).

Questa "corsa" ad alto ritmo è servita agli scienziati NASA e JPL che si occupano della missione per arrivare quanto prima al luogo chiave dell'intera esplorazione e ricerca di Perseverance: il Delta del cratere Jezero. Questo "delta" è a conti fatti un vero e proprio delta fluviale di un antichissimo corso d'acqua che lì scorreva presumibilmente miliardi di anni fa.

Non c'è luogo più adatto per la ricerca di segni di vita aliena passata, e gli scienziati non vedono l'ora di mettere Perseverance a lavoro per analizzare quella che potrebbe rivelarsi una delle zone più ricche dell'intero Pianeta rosso per quanto riguarda tracce extraterrestri microbiche.

Questa nuova parte della missione di Perseverance è stata intitolata "Delta Front Campaign", come affermato sulle pagine ufficiali del sito del JPL nella recente dichiarazione: "Il delta del cratere Jezero promette di essere una vera festa geologica e una delle migliori posizioni su Marte per cercare segni di vita microscopica passata. Le risposte sono là fuori e il Team Perseverance è pronto a trovarle".

Stando a quanto riferiscono gli scienziati, il delta del cratere Jezero si è formato come convergenza tra un fiume marziano e un lago vulcanico, il che è una combo succulenta per creare le condizioni ideali per la proliferazione microbica.

Prima di poter analizzare il terreno e raccogliere nuovi campioni, gli scienziati devono concluder la traversata e scegliere la migliore strada da far eseguire a Perseverance per risalire il costone del delta, il quale si trova ad un dislivello di circa 40 metri (con una pendenza non banale per il rover). Proprio perché la zona presenta tre strade possibili, la zona in cui ora si trova Perseverance è stata chiamata "Three Forks".

Teniamoci pronti, potremmo scoprirne delle belle. Nel frattempo, il rover Perseverance ha osservato un'eclissi solare da record su Marte.

FONTE: NASA
Quanto è interessante?
2
Perseverance è giunto in una zona importantissima per la ricerca di vita aliena su Marte