di

La “Luna di Sangue” è questo il nome che di tanto in tanto affidiamo al nostro amato satellite terrestre. Nella notte tra il 15 e il 16 maggio la Luna si è mostrata a noi dipinta di rosso e il tutto era visibile anche dall’Italia... Infatti, “era”. Virtual Telescope Project aveva anche messo a disposizione la diretta dell’evento.

Il fenomeno è dovuto ad un indirizzamento della parte rossastra dello spettro elettromagnetico verso la Luna, grazie all’atmosfera del nostro pianeta. Ciò permette di poterci meravigliare dinanzi questo spettacolo anche durante la fase parziale dell’eclissi.

Questo privilegio che ci è stato concesso è anche a causa della vicinanza del satellite al Terra, infatti si trovava in “perigeo”, ovvero la minima distanza dal pianeta acquoso. Ecco perché in queste occasioni la “Red Moon” è preceduta dall’aggettivo “Super”, proprio per l’apparenza più grande dell’antagonista solare.

E, come se non avessimo già abbastanza fortuna ad assistere ad occhio nudo a questo fenomeno, chi se l’è perso può anche recuperarlo grazie alle nostre moderne tecnologie! Per questo, se ti sei perso l’evento, ti consigliamo di dare un’occhiata al video nella news!

Avremmo voluto concludere dicendovi che in realtà avete un’altra possibilità per vedere la “Luna di Sangue”, ovvero l’8 novembre; tuttavia, non sarà visibile dal nostro paese

Quanto è interessante?
3