Pezzotto ed IPTV ad 11 mila utenti: smantellata piattaforma Zsat a Palermo

Pezzotto ed IPTV ad 11 mila utenti: smantellata piattaforma Zsat a Palermo
di

Il pezzotto è duro a morire, come certificato dai dati della FAPAV. Nel weekend la Polizia di Palermo ha smantellato una piattaforma informatica gestita da "Zsat" che offriva ad 11 mila utenti in tutta Italia la riproduzione abusiva tramite IPTV dell'intero palinsesto di Sky.

L'operazione è avvenuta all'alba ed ha visto protagonisti gli uomini della sezione Financial Cybercrimine della Polizia Postale, che coordinati dalla Procura, sono riusciti a rintracciare la sorgente della piattaforma e denunciato un 35enne per la violazione del diritto d'autore.

Nell'abitazione dell'uomo sono stati trovati 57 decoder di Sky Italia, collegati ad apparati che consentivano la ritrasmissione tramite internet ad un giro di clienti pari ad 11 mila persone in tutta la penisola. I militari hanno anche sequestrato 186.900 Euro in contanti ed una macchina professionale per contare le banconote, oltre che lingotti d'oro e due portafogli virtuali contenenti monete virtuali in diverse criptovalute.

L'ammontare complessivo del giro d'affari sarà ora oggetto di ulteriori accertamenti tecnici, ma si tratta di una delle operazioni più importanti da questo fronte.

Il fenomeno dell'IPTV (anche soprannominato "pezzotto") rappresenta una delle priorità anche della Lega Calcio, che soffre maggiormente la violazione del diritto d'autore. Il presidente Gaetano Miccichè dovrebbe presentare a breve il nuovo piano anti-pirateria.

Quanto è interessante?
6