Phil Rogers lascia AMD e passa a NVIDIA

di

Una cosa è se un dipendente lascia l'azienda dopo 21 anni augurandoti il meglio per il futuro, un'altra è invece se esso passa dal lato del nemico. E' proprio il secondo caso quello che è accaduto ad AMD, visto che Phil Rogers ha lasciato l'azienda ed è passato a NVIDIA, sua diretta concorrente.

Rogers sarà infatti il nuovo chief software architect alla casa di Santa Clara.
La grafica è sempre stata il suo settore, visto che egli lavorava originariamente per ATI, acquisita poi da Advanced Micro Devices. E' ben presto divenuto uno dei membri più tecnicamente qualificati del suo team e ha sin da subito iniziato a scalare le gerarchie. E' sempre stato molto attivo negli anni passati sviluppando la parte software dietro all'hardware di AMD, così come si è occupato di fare annunci e di presentare le nuove tecnologie alla stampa, ai giornalisti ed al pubblico.
Rogers è inoltre considerato una delle figure più importanti dietro lo sviluppo dell'Heterogeneous System Architecture (HSA) - ovvero il calcolo eterogeneo, con cui CPU e GPU operano sullo stesso bus e con la stessa area di memoria condivisa. Questa ha il potenziale di dar vita a tantissima capacità di calcolo sfruttando l'hardware attuale, eliminando i colli di bottiglia nel nostro sistema.

Questa notizia mette Rogers in una categoria simile a quella di Jim Keller, un altro dipendente AMD specializzato nell'architettura di CPU, che ha lasciato la barca dopo aver completato il proprio lavoro sulla prossima architettura Zen.

Quanto è interessante?
0