La vita sul nostro pianeta potrebbe essersi formata prima della formazione dei continenti

La vita sul nostro pianeta potrebbe essersi formata prima della formazione dei continenti
di

La più antica forma di vita confermata sulla Terra ha 3,5 miliardi di anni, "solo" un miliardo di anni più vecchia della formazione del nostro pianeta. Tuttavia, delle tracce controverse sono state fatte risalire anche a 3,7 miliardi di anni e 3,95 miliardi di anni, suggerendo che la vita possa essere emersa anche prima.

Alcuni scienziati ritengono che la prima vita microbica sia emersa nelle bocche idrotermali sottomarine, il luogo ideale per la creazione di molecole complesse come proteine, RNA e DNA, secondo una ricerca pubblicata nel 2008 sulla rivista Nature Reviews Microbiology. Altri scienziati, invece, sostengono che le prese d'aria siano state troppo calde per la formazione di queste molecole.

Gli altri ricercatori sostengono che la vita, invece, sia emersa ai bordi di stagni poco profondi, riscaldati dall'energia geotermica. È qui che entra in gioco il nuovo studio, pubblicato il 4 gennaio sulla rivista Nature Geoscience. Se la vita si fosse sviluppata ai bordi di stagni poco profondi, vuol dire che nella Terra primordiale esistevano delle terre emerse poco profonde e riscaldate con il calore geotermico.

I risultati suggeriscono che sul nostro pianeta possano essere esistiti pezzi di terra asciutti ben prima della formazione dei grandi continenti. "Questa ipotesi di stagni di acqua calda ha una base geologica molto solida", ha dichiarato il geoscienziato Jun Korenaga, dell'Università di Yale. Gli esperti, infatti, hanno ricreato in una simulazione le condizioni primordiali del nostro pianeta e i risultati mostrano che l'esistenza di questi stagni poco profondi non è del tutto infondata.

Ovviamente ciò non significa che abbiamo trovato una risposta, ma che questa teoria non può essere esclusa solo su base della geologia.

Quanto è interessante?
2