Questa pianta ha confuso la scienza 50 anni ma è stata scoperta la verità

Questa pianta ha confuso la scienza 50 anni ma è stata scoperta la verità
di

Nella foresta pluviale amazzonica cresce una pianta diversa da tutte le altre, che viene utilizzata in particolar modo dal popolo indigeno Machiguenga. Esaminando questa pianta - chiamata Aenigmanu alvareziae - gli scienziati non riuscivano a capire a quale famiglia appartenesse.

Il vegetale fiorisce alla fine della stagione secca e di quella umida, creando fiori maschili e fiori femminili. Alla fine della stagione umida, però, crea piccoli frutti arancioni a forma di stella (che potrete osservare qui sotto, in calce alla notizia).

Gli scienziati hanno cercato di identificare il frutto e la pianta, ma senza successo: "Ho cercato di identificarla utilizzando diversi tecnicismi, come far bollire i fiori o scattare foto del polline, e dopo tutto ciò, non siamo riusciti a scoprire nulla", ha ricordato la botanica Nancy Hensold del Field Museum. "Mi ha davvero infastidito".

In un nuovo lavoro, l'ecologista Patricia Álvarez-Loayza, del Parco Nazionale del Manu, ha raccolto campioni più freschi e l'analisi del nucleo e dei cloroplasti ha rivelato che il vegetale appartiene a una famiglia di piante neotropicali chiamate Picramniaceae. Una scoperta sicuramente inaspettata, perché non assomigliava per nulla alle altre piante della famiglia. Potrebbe non sembrare, ma i vegetali riservano sempre nuove intuizioni, perfino questa pianta studiata per 100 anni ha rivelato una sorpresa.

Secondo gli esperti, inoltre, l'Aenigmanu alvareziae appartiene a un genere completamente diverso, che i ricercatori hanno chiamato Aenigmanu (che significa "mistero di Manu"). Alvareziae, invece, è in onore di Álvarez-Loayza e del suo lavoro pionieristico nell'ecologia, nell'insegnamento e nella conservazione.

A proposito, ecco come le piante si difendono dai cambiamenti climatici.

Quanto è interessante?
3
Questa pianta ha confuso la scienza 50 anni ma è stata scoperta la verità