Questa è la prima pianta al mondo ad utilizzare le formiche come impollinatori

Questa è la prima pianta al mondo ad utilizzare le formiche come impollinatori
di

Quando pensiamo agli insetti impollinatori, il nostro primo pensiero va ovviamente alle api. Tuttavia, non sono gli unici che si occupano di questo importante compito, ne esistono anche di altri meno famosi. Le formiche non sono tra questi poiché la maggior parte di loro, quando si nutrono dei fiori, secernono un fluido che distrugge il polline.

Tuttavia, recentemente è stato scoperto per la prima volta che una pianta si è evoluta in modo che il suo polline non sia influenzato dalle formiche. Si tratta di una scoperta descritta come "incredibilmente rara" dai ricercatori dello studio, poiché questi insetti laboriosi sono considerati come una minaccia per le piante.

Perché le formiche producono questo fluido? Per impedire ad altri insetti impollinatori di avvicinarsi al fiore e di nutrirsi delle loro risorse. Nello specifico, questa evoluzione è stata osservata nel genere di piante chiamate Cotinus. In che modo? Adattando la biochimica dei loro granelli di polline per far fronte alle proprietà antimicrobiche di questi insetti.

Ci sono circa 46 esempi di impollinazione di formiche in tutto il mondo, queste interazioni sono state portante avanti da formiche con le secrezioni meno tossiche, il che significa che parte del polline che stavano trasportando è riuscito a sopravvivere. "Questa è la prima specie vegetale al mondo ad avere tratti adattati che consentono una relazione reciprocamente vantaggiosa con le formiche", afferma l'autore principale dello studio, Nicola Delnevo dell'Edith Cowan University (ECU).

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
3