Queste piccole salamandre hanno il potere della rigenerazione

Queste piccole salamandre hanno il potere della rigenerazione
di

Gli Axolotl sono delle creaturine, delle salamandre, con una peculiare caratteristica: si rigenerano. Possono ripristinare qualsiasi parte del loro corpo, dagli arti agli organi interni, con risultati veramente sbalorditivi.

Axolotl è il nome che comunemente diamo a questa salamandra ma l'epiteto scientifico è Ambystoma mexicanum e, come dice il nome, vive in un lago vicino a città del Messico chiamato Xochimilco. Questa salamandra è però a rischio estinzione a causa della perdita del suo habitat e dell’inquinamento nonché per attività antropiche come la pesca. Come se non bastasse, questa creatura deve anche difendersi dai suoi fratelli e sorelle. In questa specie, infatti, è comune il cannibalismo.

Vivendo in una ambiente relativamente piccolo, le risorse a disposizione sono scarse e quindi non è inverosimile che individui della stessa specie stacchino parti del corpo del compagno per divorarle. Forse è proprio a causa di questa caratteristica se l’evoluzione ha conferito loro una grande capacità rigenerativa che è stata studiata dal professore James Managhan dell’Università del Northeastern College of science.

Lo studio genetico di questa specie non è però semplice perché il suo genoma è uno dei più grandi mai sequenziati. Tuttavia, è stata trovata una molecola, chiamata Neregulina 1, che sembra essere importante nella rigenerazione. Si è visto, infatti, che in presenza di questa sostanza la creaturina si rigenerava, senza la rigenerazione era bloccata. Probabilmente la Neregulina 1 non lavora da sola ma potrebbe far parte di un insieme di molecole che regolano tale capacità.

Ma le abilità di questa salamandra non finiscono qui. Indipendentemente dall'età, infatti, gli arti o gli organi che vengono rigenerati sono forti e robusti come se fossero sempre “giovani”. La salamandra stessa rimane in un’età sempre giovanile nonostante possa raggiungere la maturità sessuale. Questa caratteristica si chiama neotenia e le permette di non raggiungere mai l’età adulta, nonostante possano comunque riprodursi. Per confermare che la neotenia sia in qualche modo legata alla capacità di rigenerazione, nello studio sono stati presi due gruppi di salamandre.

Al primo gruppo sono stati iniettati ormoni della crescita, al secondo invece no. Sono state poi confrontate le capacità rigenerative dei due gruppi e la rigenerazione è risultata inferiore in quelli del primo gruppo tanto che alcuni presentavano addirittura delle deformità. L’obiettivo ultimo è conoscere come funzionano i sistemi rigenerativi di questa salamandra, comprendere come le cellule rispondano e a quali stimoli per poi applicare ciò che si è scoperto e capito sugli umani.

FONTE: Phys Org
Quanto è interessante?
6