Piccolo inconveniente per Starship: il prototipo SN9 è appena "svenuto"

di

Dopo il grande test esplosivo di SN8, la SpaceX di certo non ha avuto modo di adagiarsi sugli allori e, infatti, abbiamo testimonianze oculari che i prototipi successivi sono già pronti negli stabilimenti di Boca Chica. Il prototipo SN9 però, ha avuto un piccolo inconveniente.

Negli stabilimenti in Texas della SpaceX si è appena concluso il test di volo del prototipo Starship SN8: si è trattato del primo vero "hop" di volo della navetta spaziale, con tanto di rientro automatizzato al pad di lancio. È andato tutto perfettamente, compreso lo spettacolare "botto" finale della Starship.

Mentre il pad di lancio ora viene ripulito per continuare i test all'aperto, il prototipo SN9 è già pronto ed assemblato in una delle strutture apposite, per essere utilizzato nei prossimi giorni. Sarebbe dovuto apparire sul pad già nella mattinata di lunedì ma a quanto pare - come si evince dalle foto e dal video che trovate in questa news - c'è stato un piccolo contrattempo: un supporto della navicella ha ceduto, facendo urtare il razzo e poggiandolo contro la superficie della struttura di contenimento.

SN9 non è un peso piuma: sebbene ancora embrionale, si tratta comunque di una navicella spaziale di circa 110 tonnellate, quindi la sua caduta ha suscitato un po' di apprensione all'inizio. Per fortuna nessuno è rimasto ferito né sembra ci siano stati danni alla Starship o alla struttura. Probabilmente l'unico pezzo che andrà sostituito saranno le alette aerodinamiche mobili montate sul lato che si è accasciato.

In molti hanno scherzato sul fatto che il vettore sia letteralmente "svenuto" dopo aver assistito a ciò che è capitato alla sua sorella gemella SN8 (avrà ipotizzato che le toccherà una fine simile?). Nella realtà però, la motivazione è molto più semplice: probabilmente la struttura su cui era poggiata non ha retto al peso, ed ha ceduto.

Questo non è successo con SN8 perché quest'ultima è stata assemblata direttamente all'esterno, sul pad di lancio, mentre SN9 è stata costruita nella struttura di costruzione interna.

Per far ritornare in posizione la navicella verrà adoperata una gru apposita con un braccio estensibile da record, e che possa arrivare fin sopra il tetto dello stabilimento. Non è ancora stato reso noto se il "mancamento" di SN9 possa causare ritardi nella tabella di marcia nei piani di Elon Musk ma - come stesso il magnate sudafricano ha voluto ribadire - "Marte non è mai stato così vicino".

FONTE: DailyMail
Quanto è interessante?
3
Piccolo inconveniente per Starship: il prototipo SN9 è appena 'svenuto'