Vita da pinguino: il video del mondo subacqueo girato da un "camera-penguin" d'eccezione

Vita da pinguino: il video del mondo subacqueo girato da un 'camera-penguin' d'eccezione
di

Li conosciamo tutti come i buffi e coccolosi animaletti dell’Artico, simpatiche creature che scivolano e scorrazzano sulle bianche distese della banchisa. In “Happy Feet” li abbiamo visti cantare e ballare, ma oggi li vedremo addirittura filmare un documentario. Godetevi lo spettacolo di un pinguino che riprende le "avventure del mondo subacqueo".

Un team di ricerca, affiliato alla Wildlife Conservation Society, ha provato a spiegare le abitudini alimentari e, di conseguenza, il ruolo ecologico dei pinguini nel Canale di Beagle al largo di Isla Martillo, in Argentina. Ma i ricercatori, stavolta, non si sono appostati di soppiatto, galleggiando nelle acque gelide, per scovare gli uccelli marini. Ebbene sono stati gli stessi pinguini i “cameramen” della vicenda.

Il monitoraggio è stato effettuato posizionando una videocamera sul capo del pinguino, in modo tale da riprendere tutto dalla sua prospettiva. Il video (che potete trovare in calce alla notizia) apparso sul profilo Twitter della Wildlife Conservation Society, mostra un esemplare di una delle specie di pinguino più grande al mondo, il pinguino Gentoo, sfrecciare nelle acque verso un banco di sardine.

La specie in esame possiede dimensioni che si attestano sui 90 cm di altezza e manifesta attitudini raminghe nell’area delle isole subantartiche. Un’altra peculiarità di questi pinguini è la capacità di costruire i propri nidi utilizzando ciottoli, rubati nei siti di nidificazione di altri pinguini.

I Gentoo non sono solo dei “grossi ladruncoli”, ma anche degli abili nuotatori, potendo raggiungere velocità pari a 35 km/h. Ciò li attesta come gli uccelli acquatici più veloci al mondo. Un’ulteriore dote di tale specie è la massima profondità raggiunta, attestata sui 90 m di profondità, che li rende dei perfetti "sommozzatori in smoking". A proposito della livrea dei pinguini, sapete perché i pinguini hanno il mantello bianco e nero?

Le notevoli abilità di profondità che caratterizzano la specie permettono agli esemplari di gentoo di destreggiarsi alla ricerca di prede sul fondale marino, ma, come appare dal video, non si lasciano di certo scappare un banco di sardine a portata di becco.

L'ecologista marino Andrea Raya Rey, in relazione al ruolo occupato dalla specie nella catena trofica, ha così dichiarato: "Abbiamo scritto in molti giornali che la comunità di uccelli marini nel Canale di Beagle fa affidamento sulle sardine", e continuando "Ma questa è la vera prova, e ora è confermata e con una stella dietro la macchina da presa: il pinguino".

Tale predilezione per specie di pesci pelagici, come le sardine, desta alcune preoccupazioni negli scienziati, in relazione agli effetti del cambiamento climatico sugli oceani. A causa del notevole impatto delle variazioni ambientali sulle prede favorite da queste specie, potrebbe instaurarsi in futuro un fenomeno di carenza alimentare, che andrebbe ad inficiare la sopravvivenza della specie.

Alla fine dell’esperimento il pinguino è tornato normalmente ai suoi doveri coniugali, come suggerisce Rey "Abbiamo collegato il dispositivo solo per un viaggio di foraggiamento. Al ritorno del pinguino, abbiamo staccato il dispositivo e monitorato il successo riproduttivo del nido. Il Gentoo ha continuato con i suoi doveri genitoriali e a prendersi cura della prole".

La carenza di cibo non è l’unico pericolo che bersaglia questi uccelli acquatici, come dimostra lo sterminio di 6.000 pinguini ad opera dei diavoli della Tasmania.

Quanto è interessante?
7
Vita da pinguino: il video del mondo subacqueo girato da un 'camera-penguin' d'eccezione