Ecco i primi benchmark del chip Tensor: Google Pixel 6 è meno potente di iPhone XS Max?

Ecco i primi benchmark del chip Tensor: Google Pixel 6 è meno potente di iPhone XS Max?
di

I nuovi Pixel 6 e 6 Pro di Google sono stati lanciati la scorsa settimana in quasi tutto il mondo, Italia compresa. Molti utenti hanno apprezzato i dispositivi per il loro design e la loro scheda tecnica, specie grazie all'inclusione del nuovo chip Tensor, realizzato appositamente da Google. Tuttavia i primi benchmark della CPU non sono positivi.

L'utente di Twitter 9lekt ha pubblicato una comparazione tra i punteggi ottenuti da Google Pixel 6 e da altri dispositivi più o meno recenti su Geekbench 5, e i risultati non sono particolarmente incoraggianti per il nuovo dispositivo di Mountain View. Il problema principale è la CPU di Tensor, che arriva ad un punteggio in single-core di 1012 e in uno in multi-core di 2760, piuttosto bassi se si considera che il chipset A12 Bionic di un iPhone XS Max del 2018 arriva a 1117 punti in single-core e a 2932 in multi-core.

Dunque, uno smartphone vecchio di tre anni riesce a battere il nuovo flagship Google, almeno a livello di CPU. Il divario tra Tensor e gli altri chip diventa ancora maggiore se lo si compara con dispositivi più recenti come iPhone 12 Pro Max (1597 punti single-core, 4279 multi-core) o Samsung Galaxy S21 Ultra (1097 punti single-core, 3345 multi-core).

Inoltre, il chip Tensor è anche più lento dello Snapdragon 888, che attualmente è il processore più utilizzato sui dispositivi Android di fascia medio-alta: si tratta di un risultato pessimo, specie considerando che i SoC Snapdragon 898 stanno già iniziando a trovare spazio su diversi smartphone.

I risultati non devono però ingannare: i benchmark non sono del tutto indicativi delle prestazioni di Tensor su Pixel 6, anche perché il chipset è stato costruito pensando proprio allo smartphone di Google, e Big G stessa ha detto di voler puntare più sull'efficienza che sulla sola potenza dell'hardware. Infine, anche Android 12 potrebbe contribuire a ridurre il divario tra Tensor e gli altri chipset, specie considerando che Pixel 6 riceverà aggiornamenti per diversi anni dopo il lancio.

FONTE: Gizmochina
Quanto è interessante?
2