Pornhub vittima di un attacco di malvertising: milioni di utenti a rischio

INFORMAZIONI SCHEDA
di

A quanto pare, milioni di utenti di Pornhub sarebbero stati vittima di un attico di malvertising che ha cercato di ingannarli per costringerli ad installare un malware sui loro PC. La scoperta è stata effettuata dalla società Proofpoint.

Nel rapporto si legge che, al momento della scoperta, l’attacco era in corso da più di un anno, ed aveva messi a rischio “milioni di potenziali vittime negli Stati Uniti, Canada, Regno Unito ed Australia”, in quanto il malware veniva mascherato come un classico aggiornamento per i browser più popolari.

L’attacco, a quanto pare, sarebbe in corso anche su altri siti, ma l’eco generato da Pornhub è maggiore, dal momento che lo stesso sito è in grado di attirare fino a 26 miliardi di visite all’anno.

Il malware sarebbe stato diffuso da un gruppo conosciuto come KovGoreG, e Proofpoint sostiene che l’obiettivo era di infettare gli utenti con un virus chiamato Kovter, solitamente utilizzato come una forma di frode pubblicitaria per generare denaro attraverso dei click su pubblicità false.

In questo caso, i visitatori di Pornhub sono stati reindirizzati ad un sito web che conteneva una pagina (ovviamente falsa) che permetteva di scaricare un annuncio per Chrome, Firefox o Adobe Flash. Una volta effettuato il download ed installato il software, il malware prendeva il controllo dei computer per cliccare su annunci falsi che hanno fruttato una buona quantità di denaro ai malviventi.

Pornhub, però, almeno al momento non ha diffuso alcuna dichiarazione sulla questione.

I ricercatori sostengono che attacchi ai danni di siti come questo sono molto probabili in quanto gli hacker ritengono l’utenza meno intelligenteed esperta su tutto quanto concerne la sicurezza dei computer. I portali d’intrattenimento per adulti, infatti, sono spesso oggetti di attacchi e vengono utilizzati per la diffusione di virus, il tutto sfruttando anche la grossa mole di visite.

Quanto è interessante?
4