La porta più pesante del mondo si trova in un centro di ricerca per armi nucleari

La porta più pesante del mondo si trova in un centro di ricerca per armi nucleari
di

Presso il Lawrence Livermore National Laboratory (LLNL), un laboratorio di ricerca del Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti d'America, è possibile trovare la porta a battente più pesante del mondo, una vera "bestia di metallo" che "proteggeva" l'entrata al centro per lo sviluppo di armi nucleari per il Governo degli Stati Uniti.

Ci sono poche foto sul web della porta (che potrete osservare in tutta la sua maestosità in calce alla notizia); era spessa circa 2.5 metri, larga 3.6 e pesante all'incirca 44.000 chilogrammi... insomma, un vero e proprio colosso. Per aprirla non ci voleva la forza di 100 uomini, poiché uno speciale cuscinetto nel cardine permetteva a una sola persona di aprire o chiudere la porta riempita di cemento.

Il colosso di ferro e cemento era utilizzato per bloccare il passaggio e schermare il Rotating Target Neutron Source-II (RTNS-II), la fonte più intensa al mondo di neutroni a fusione continua. Scienziati di tutto il mondo, infatti, hanno utilizzato il laboratorio per studiare le proprietà dei metalli e di altri materiali che potrebbero essere utilizzati nelle profondità delle centrali a fusione previste per il prossimi anni.

Durante la guerra fredda, il laboratorio venne utilizzato per lo sviluppo dell'arsenale nucleare statunitense e per sviluppare e perfezionale altre tecnologie legate alla difesa nazionale. Attualmente il laboratorio sta sviluppando lo SSTAR, lo "Small, Sealed, Transportable, Autonomous Reactor", un piccolo reattore nucleare in grado di fornire corrente elettrica per 30 anni senza bisogno di manutenzione complessa.

Quanto è interessante?
4
La porta più pesante del mondo si trova in un centro di ricerca per armi nucleari