Potrebbero esistere wormhole attraversabili in determinate condizioni

Potrebbero esistere wormhole attraversabili in determinate condizioni
INFORMAZIONI SCHEDA
di

I wormhole (in italiano "cunicoli spazio-temporali") permettono, almeno in teoria, di attraversare un'ampia porzione di Universo grazie a delle "gallerie" nel tessuto dello spazio-tempo. Questi passaggi sono previsti dalla teoria della relatività di Einstein e, anche se dovessimo mai incontrarne uno, non è detto che possa essere attraversato.

"Qualsiasi viaggiatore che tenti di attraversare un wormhole che non soddisfa questo requisito verrà schiacciato all'interno mentre il tunnel crolla", ha dichiarato a LiveScience João Rosa, fisico dell'Università di Aveiro, in Portogallo. I fisici, così come Rosa, stanno cercando di costruire "virtualmente" - ovvero su carta - un cunicolo spazio-temporale attraversabile.

Recentemente Rosa ha scoperto che è davvero possibile, ma solo se modifichiamo la nostra comprensione della gravità. Il "trucchetto" per costruire un wormhole è trovare una configurazione di materia ed energia che permetta di formare un tunnel capace di collegare due punti distanti nello spazio.

C'è, tuttavia, un problema: questi cunicoli spazio-temporali, chiamati anche "ponti di Einstein-Rosen", costruiti in base ai criteri stabiliti dalla relatività generale non sono effettivamente attraversabili. Questo perché i loro ingressi si trovano dietro l'orizzonte degli eventi dei buchi neri; se si entra qui dento, infatti, non si potrà mai uscire.

Per risolvere questi problemi con la relatività, occorre utilizzare una forma di materia con energia negativa o massa negativa (chiamata anche "materia esotica"). Per essere chiari: gli scienziati non hanno mai osservato una massa negativa da nessuna parte nell'Universo. "La presenza di questa materia è essenziale in quanto impedisce al wormhole di crollare su un viaggiatore, ma è anche problematica", spiega Rosa. "Presenta una densità energetica media negativa, una caratteristica estremamente rara della materia del cosmo che si osserva solo in situazioni molto specifiche a livello quantistico".

Così, in un nuovo studio pubblicato sulla rivista di prestampa arXiv, il fisico ha utilizzato una teoria sulla gravità diversa, chiamata "gravità ibrida generalizzata metrica-Palatini", costruita sulla relatività generale, ma che consente una maggiore flessibilità nelle relazioni tra materia ed energia, e spazio e tempo.

Qui Rosa ha scoperto che il wormhole diventa attraversabile senza alcuna energia negativa, ma utilizzando solo la materia regolare. "Questo è solo un piccolissimo passo verso l'obiettivo finale: bisogna ora usare dati sperimentali e osservazioni (ad esempio onde gravitazionali e traiettorie di stelle vicino al centro della Via Lattea) per testare e (si spera) confermare la validità di queste teorie" ha dichiarato infine il fisico.

FONTE: space
Quanto è interessante?
4