Premier League trasmessa su Twitch: in Russia chiesto risarcimento record

Premier League trasmessa su Twitch: in Russia chiesto risarcimento record
di

Il Rambler Group russo accusato Twitch e chiesto un risarcimento record da 3 miliardi di Dollari, oltre al blocco permanente della piattaforma, per aver consentito ad alcuni utenti di trasmettere illegalmente contenuti coperti dal copyright.

Nello specifico, secondo quanto riportato dalla stampa locale, su Twitch alcuni streamer avrebbero trasmesso illegalmente le partite del campionato di calcio inglese. L'accusa arriva dal Rambler Group proprio perchè i diritti televisivi della Premier League in Russia sono in possesso di Okko Спорт, che è parte del conglomerato.

Nella denuncia si parla di 36 mila violazioni di questo tipo, che hanno portato i legali a chiedere un risarcimento di 180 miliardi di Rubli, pari a 3 miliardi di Dollari circa. Il calcolo è stato effettuato moltiplicando il numero di violazioni per un importo di compensazione massimo di 5 milioni di Rubli. E' chiaro però che l'importo finale dovrà essere determinato, che in caso di accertamento della violazione potrebbe portare la piattaforma di streaming di Amazon a pagare il pesante risarcimento.

I rappresentanti di Twitch dal loro canto hanno sottolineato che il servizio fornisce agli utenti solo l'accesso alla piattaforma, non pubblica i propri contenuti e non può modificare quelli trasmessi, ma monitora le possibili violazioni dei diritti. Inoltre, ha anche eliminato le violazioni sulla base delle segnalazioni ricevute da Rambler.

FONTE: Habr
Quanto è interessante?
3
Premier League trasmessa su Twitch: in Russia chiesto risarcimento record