Premio Nobel Daniel Kanheman: "L'IA avrà la meglio sull'intelligenza umana".

Premio Nobel Daniel Kanheman: 'L'IA avrà la meglio sull'intelligenza umana'.
di

Ciò che può attualmente fare l'intelligenza artificiale è incredibile: in molti campi il suo aiuto si è rivelato più preciso di quello umano. Dovremmo sentirci minacciati da qualcosa del genere o è tutto sotto controllo? L'opinione a riguardo, del Premio Nobel Daniel Kanheman, è molto "singolare".

Secondo Kanheman: "Chiaramente l'IA avrà la meglio sull'intelligenza umana, non c'è confronto. Il modo in cui le persone si adatteranno a questo problema, è una questione affascinante."

Il dottor Daniel Kanheman, nel 2011, scrisse un libro intitolato "Thinking, Fast and Slow", quale vendette oltre due milioni di copie. All'interno del libro è possibile leggere di economia comportamentale, quella branca che studia "perché gli esseri umani pensano nel mondo in cui pensano".

Nel 2002 si aggiudicò il Premio Nobel per la sua "Teoria del prospetto", quella che spiega in che modo le persone danno differente valore a perdite e guadagni e come funziona in loro l'avversione e la propensione al rischio.

Secondo Kanheman le menti umane, semplicemente, non sono organizzate in modo tale da poter gestire la matematica di base. Utilizzata al meglio avrebbe forse potuto limitare l'espansione fuori controllo della pandemia che stiamo ancora vivendo.

"I fenomeni esponenziali sono quasi sempre impossibili da comprendere" ha detto il dottor Daniel Kanheman a The Guardian. "Il cambiamento esponenziale del virus ha dimostrato la nostra carenza nell'affrontarlo. Serve molto tempo per educare l'intuizione."

Secondo il Premio Nobel, la tecnologia ha iniziato a svilupparsi anche fin troppo rapidamente e questo potrebbe essere un problema perché le persone sono "lineari". "[...] Quando le persone lineari devono affrontare un cambiamento esponenziale, non sarà facile per loro adattarsi."

Medicina ed economia aziendale, Kanheman sostiene che siano questi i settori dove sarà meno necessario l'aiuto umano, come l'IA progettata per riconoscere i dolci, e si è rivelata utile per riconoscere i tumori. "Quantomeno in termini di diagnosi (parlando della medicina)" ha tuttavia chiarito. Ma quando un giorno sarà dimostrabile che la previsione aziendale di una IA è migliore di quella di un essere umano? "Cosa farà allora la leadership umana?"

E voi, siete d'accordo con il dottor Daniel Kanheman oppure no? Nel frattempo date un'occhiata all'ennesimo incredibile risultato delle IA: quando è riuscita a battere i videogame degli anni '80!

FONTE: futurism
Quanto è interessante?
2