Il Governo prepara il nuovo cashback su app Io, ma non su tutto: si parte a gennaio 2023?

Il Governo prepara il nuovo cashback su app Io, ma non su tutto: si parte a gennaio 2023?
di

Dallo scorso 1 Luglio il Governo ha cancellato il Cashback del Governo Conte, che era stato lanciato subito dopo la pandemia allo scopo di favorire l’utilizzo dei sistemi di pagamento elettronici. Tuttavia, a quanto pare il Governo Draghi starebbe pensando di reintrodurlo.

A svelarlo i colleghi di Key4Biz, che ha intervistato il senatore del Movimento 5 Stelle, Emiliano Fenu, che ha studiato il nuovo “cashback fiscale”, che sarebbe piaciuto anche all’Esecutivo ed il MEF.

Secondo quanto spiegato, il cashback fiscale consentirà ai contribuenti che lo desiderano di ottenere, immediatamente, tramite l’applicazione Io il rimborso delle spese fiscalmente detraibili. Il quotidiano Key4Biz, che ha intervistato Fenu, sottolinea che la fase di test partirà per le detrazioni di natura socio-sanitaria in quanto sono già tutte tracciate e pagate con carte di credito o legate al codice fiscale del cittadini.

L’esempio concreto è quella di una visita specialistica da 100 Euro: attualmente i 19% viene reimborsato in sede di dichiarazione dei redditi (che avviene una volta all’anno): per chi parteciperà al cashback fiscale i tempi saranno più brevi e l’accredito sul portafoglio dell’app Io avverrà nel giro di 1-2 mesi.

Emiliano Fenu, intervistato da Key4Biz, spiega che la riformulazione del Governo prevede un’estensione graduale del cashback fiscale, che a lungo termine potrebbe arrivare per tutti i tipi di detrazioni.

Il funzionamento sarà proprio uguale al cashback di Stato: una volta associate le carte all’app Io, bisognerà effettuare i pagamenti delle spese detraibili con tali metodi di pagamento, e l’applicazione della pubblica amministrazione farà tutto da se.

L’obiettivo del Movimento 5 Stelle è farlo partire a Gennaio 2023.

Quanto è interessante?
8