Presentato ufficialmente iOS 12: Apple punta tutto sulla realtà aumentata

di

Apple ha da poco annunciato alla WWDC la nuova versione del sistema operativo touch per iPhone, iPad ed iPod. Si tratta, come ampiamente preannunciato, di iOS 12, che presumibilmente sarà rilasciato al pubblico nel corso del prossimo autunno su tutti gli smartphone e tablet supportati.

Il major update è stato annunciato, come sempre, da Craig Federighi, che prima di annunciare le novità software introdotte, si è concentrato sull’evoluzione che iOS ha avuto negli ultimi anni. Chiaramente non sono mancate le stoccate alla concorrenza: Federighi si è concentrato sulla frammentazione e soddisfazione da parte degli utenti, che sono risultate essere radicalmente più alte rispetto ad Android.

iOS 12 sarà supportato su tutti gli smartphone e tablet che hanno supportato iOS 11: si tratterà della release più ampia di sempre, portando miglioramenti in termini di prestazioni per le app, la tastiera e la fotocamera, tutte velocizzate anche su un iPhone 6 di qualche anno fa.

Apple si è focalizzata anche sulla realtà aumentata, ancora al centro del proprio ecosistema ed anche in iOS 12. Il colosso di Cupertino si è avvalsa della collaborazione di Pixar per ottimizzare la creazione di contenuti in AR, di cui si potrà godere in praticamente tutti i comparti del sistema operativo.
La Mela ha anche collaborato con Adobe su questo aspetto. Tutta la suite Creative Cloud per iOS permetterà agli utenti di creare contenuti in realtà aumentata.

Apple in iOS 12 introdurrà una nuova applicazione che consentirà di misurare gli oggetti utilizzando la fotocamera. Si chiamerà Measure: basterà inquadrare un oggetto, scegliere i due punti fermi del perimetro e l’applicazione effettuerà in automatico la misurazione sia di larghezza che altezza, oltre che di profondità. Measure sarà anche in grado di rilevare automaticamente gli oggetti mentre si inquadrano con la fotocamera, il tutto attraverso il nuovo standard per la realtà aumentata. Lo stesso standard permette anche di godere di nuove animazioni di oggetti dal web, sui siti che lo supportano ovviamente. Gli stessi oggetti potranno essere trasportati anche negli scenari reali per capire a grandi linee le dimensioni, ovviamente il tutto attraverso la fotocamera.

Apple ha anche annunciato ARKit 2, la seconda versione del kit di sviluppo per contenuti in realtà aumentata che permetterà agli sviluppatori di accedere ad una gamma più elevata di funzioni ARKit 2 supporta anche la condivisione di contenuti in AR con altri amici, per godere di esperienze condivise. A riguardo è stata mostrata un’esperienza condivisa creata da Lego, grazie ad una partnership stretta con il popolare produttore di videogiochi. Un'esperienza che ci è sembrata essere davvero molto divertente: i due hanno inquadrato un giocattolo e dato via ad una sessione di gioco condivisa. Lego AR Experience sarà disponibile entro l'anno.

Quanto è interessante?
5