Presto le memorie NAND-Flash su iPhone potrebbero tornare ad essere quelle di Samsung

di

Dopo un periodo sabbatico lungo 5 anni Samsung potrebbe tornare a produrre le memorie NAND-Flash utilizzare sugli iPhone. L'ostracismo di Apple, dovuto alla mancanza di protezione da interferenze elettromagnetiche sulle memorie del colosso coreano, potrebbe ben presto finire grazie ad una nuova tecnica di schermatura.

Il nuovo sistema di isolamento delle "EMI", più economico perché realizzato con una particolare verniciatura, verrebbe incontro agli standard imposti dalla casa di Cupertino ai propri fornitori. Spruzzare il rivestimento sulle memorie permette a Samsung non solo un risparmio dal punto di vista economico, ma rende possibile anche un imballaggio più compatto per i propri moduli.
Le memorie NAND potrebbero essere montate oltre che sugli smartphone Apple, anche sulle prossime revisioni dei MAC che sempre più dipendono dalle memorie flash. Questa notizia fa il paio con i rumors che vorrebbero i due competitor, collaborare per la produzione dei pannelli AMOLED montati sui futuri iPhone.

Quanto è interessante?
0