Presto si potranno acquistare stelle cadenti a richiesta. L'idea dal Giappone

di

L'industria spaziale privata continua a regalarci emozioni ed idee, a dimostrazione del fatto che si tratta di un settore in continua evoluzione. Tuttavia, si conferma anche un settore al momento poco accessibile per i "comuni mortali" e principalmente rivolti ai ricchi. A conferma di ciò arriva, dal Giappone un'altra idea che farà discutere.

Entro l'estate del 2019, infatti, il cielo notturno sopra Hiroshima potrebbe riempiersi di una serie di stelle cadenti blu, verdi ed arancioni.

Il tutto su gentile concessione di un satellite che sarà posizionato a 220 miglia in altezza, di proprietà della prima società d'intrattenimento spaziale al mondo, Astro Live Experiences (ALE).

L'idea è di un'astronoma dell'Università di Tokyo, che ha pensato un sistema che prevede l'utilizzo di una navicella spaziale che girerà intorno al globo e darà vita a 15 o 20 ciottoli metallici a comando. Questi semi, che saranno larghi mezzo pollici, si accenderanno per pochi secondi ed illumineranno la città scelta dall'acquirente.

I clienti potrebbero essere città, aziende, parchi divertimento, o mega-ricchi che vogliono rendere indimenticabili le proprie serate. Al momento il costo specifico non è stato svelato, ma l'azienda ha affermato che il prezzo sarà significativamente inferiore a quello dei grossi spettacoli pirotecnici che le grandi città usano per celebrare le grosse feste come il capodanno. Per fare un esempio, i fuochi d'artificio di Tokyo costano 40.000 Dollari, mentre quelli di New York per il 4 Luglio si aggirano intorno ai 6 milioni di Dollari.

Il progetto Sky Canvas inizialmente era stato concepito come un atto della cerimonia d'apertura delle Olimpiadi di Tokyo 2020, ma la popolarità è aumentata a tal punto che un imprenditore non ha esitato a crearne una vera e propria azienda. Le critiche sono tante: in molti credono che le navicelle possano entrare in collisione con i migliaia di satelliti che le aziende spaziali come SpaceX aggiungeranno alla stessa orbita.

"Sono preoccupato per il sovraffollamento spaziale nell'orbita bassa della Terra nei prossimi dieci anni" ha affermato l'astronomo dell'Università del Michigan, Patrick Seitzer.

ALA sta costruendo due piccoli microsatelliti, con il primo che vedrà la luce in Giappone a Dicembre. Ognuno di questi veicoli spaziali pesa 150 libbre e costa 3 milioni di Dollari. Al suo interno, trasporterà tra 300 e 400 particelle di stelle cadenti ed ha propellente sufficiente per restare in orbita 27 mesi prima di essere bruciato dall'atmosfera. L'obiettivo dell'azienda è di avere sei satelliti in orbita che le permettano di portare queste stelle cadenti artificiali ovunque sulla Terra alle tra le 20 e le 21:00 di ogni sera.

I granuli, quando strisciano attraverso i cieli, sono composti di materiale termico simile a quello del fondo delle capsule spaziali, ed imitano anche il processo delle stelle cadenti. Le meteore artificiali bruceranno entro quattro-cinque secondi prima che cadano ad un'altitudine di 37 miglia sopra la Terra.

FONTE: Buzzfeed
Quanto è interessante?
6