Previsione climatica "catastrofica" per il segretario delle Nazioni Unite

Previsione climatica 'catastrofica' per il segretario delle Nazioni Unite
INFORMAZIONI SCHEDA
di

In vista dell'imminente riunione annuale dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres ha avvertito i governi che il cambiamento climatico sta avanzando più velocemente del previsto e che le emissioni di combustibili fossili sono già tornate ad aumentare dopo un temporaneo calo avvenuto durante la pandemia.

Analizzando un recente rapporto delle Nazioni Unite che riassume gli attuali sforzi per affrontare il cambiamento climatico, Guterres ha affermato che i recenti eventi climatici estremi (dall'uragano Ida negli Stati Uniti, alle inondazioni nell'Europa occidentale, fino alla terribile ondata di caldo nel nord-ovest del Pacifico) hanno mostrato come nessun paese sia al sicuro dai disastri legati al clima.

"Questi cambiamenti sono solo l'inizio. A meno che non ci siano riduzioni immediate, rapide e su larga scala delle emissioni di gas serra, non saremo in grado di limitare il riscaldamento globale a 1,5°C. Con conseguenze catastrofiche per tutti", ha detto l'attuale Segretario delle Nazioni Unite, facendo appello ai governi per raggiungere gli obiettivi dell'accordo sul clima siglato a Parigi nel 2015.

Nel loro ultimo rapporto, intitolato United in Science 21, sei organismi dell'ONU, con la collaborazione di organizzazioni scientifiche esterne, hanno attinto ai dati esistenti per sostenere l'evidenza di un rapporto causale tra cambiamento climatico e uomo, le alte temperature record ed i disastri che hanno un impatto tangibile sugli individui e sulle società.

"Anche con un'azione risolutiva per rallentare le emissioni di gas serra, il livello del mare continuerà a salire minacciando le isole e le popolazioni costiere di tutto il mondo", hanno affermato gli autori, poiché a causa degli effetti a lungo termine di molte emissioni già rilasciate nell'atmosfera, ulteriori conseguenze negative saranno purtroppo inevitabili.

Guterres ha quindi sollecitato i governi di tutto il Mondo a presentare piani più ambiziosi per ridurre le emissioni entro il prossimo vertice sul clima delle Nazioni Unite, che si terrà a Glasgow, esortando a mantenere l'impegno di limitare al minimo il rilascio di gas serra nell'atmosfera entro la metà del secolo.

Nel frattempo, anche la Cina, il più grande emettitore al mondo, ha affermato che raggiungerà le emissioni nette pari a zero entro il 2060, pur non consegnando ancora il suo NDC (contributi determinati a livello nazionale) per garantire le riduzioni delle emissioni entro il 2030.

"La lotta al cambiamento climatico avrà successo solo se tutti si uniranno per promuovere più ambizione, cooperazione e credibilità. È tempo che i leader si alzino e facciano le cose, o le persone in tutti i paesi pagheranno un prezzo tragico", ha concluso Guterres.

Quanto è interessante?
5
Previsione climatica 'catastrofica' per il segretario delle Nazioni Unite