di

Dopo avere creato il primo iPhone con porta USB-C perfettamente funzionante, lo studente di ingegneria robotica Ken Pillonel ha fatto il bis applicando la porta USB-C alla custodia delle AirPods, sostituendo così la porta Lightning proprietaria di Apple: il risultato finale sembra davvero un’anomalia per i nostri standard!

Come da sua tradizione, il filmato caricato sul suo canale Exploring the Simulation per illustrare il progetto al pubblico è piuttosto breve e funge da “teaser” per il video completo che pubblicherà nelle prossime settimane cosicché gli utenti più interessati possano comprendere il progetto nel dettaglio.

La clip ora disponibile mostra rapidamente l’intero processo di modifica, dall’apertura della custodia con annessa misurazione della porta Lightning all’effettiva implementazione del connettore standard USB-C, passando per la progettazione di quest’ultimo. Così facendo, ora Ken Pillonel è in possesso sia di un iPhone USB-C, sia delle AirPods USB-C.

Il proof-of-concept, come spiegato a Engadget, è stato realizzato senza prestare particolare attenzione all’aspetto effettivo del risultato finale. Solamente in seguito, egli ha progettato il PCB flessibile personalizzato e in grado di piegarsi per adattarsi alla custodia degli auricolari TWS della Mela. Si potrebbe dire che egli abbia anticipato il gigante di Cupertino a tutti gli effetti, considerato che l’UE sta pressando Apple con il caricabatterie unico.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
3