Prime Day da incubo per Amazon in Germania, Spagna e Polonia: i dipendenti scioperano

Prime Day da incubo per Amazon in Germania, Spagna e Polonia: i dipendenti scioperano
di

Sarà un Prime Day da incubo per Amazon in Europa. I dipendenti del colosso degli e-commerce di Germania, Spagna e Polonia, infatti, hanno dichiarato sciopero per protestare contro le condizioni di lavoro, i salari e le indennità per la salute.

La protesta è cominciata nella giornata di ieri in Spagna, dove 1.800 dipendenti hanno incrociato le braccia, e secondo il Washington Post nella giornata di oggi si uniranno anche i colleghi di Germania e Polonia.

I Verdi, l'associazione di categoria, ha affermato che i dipendenti dei magazzini Amazon per anni hanno dovuto sottostare a stress fisico e mentale, nonchè ad altri problemi di salute. Il sindacato ha incolpato la compagnia di Jeff Bezos, rea di aver incaricato i dipendenti ad effettuare sempre gli stessi compiti e di averli costretti a carichi di lavoro eccessivi nei magazzini. I rappresentanti sostengono anche che Amazon si sarebbe rifiutata di avviare qualsiasi tipo di trattativa sulle questioni.

"Il messaggio è chiaro: mentre il gigante online si arricchisce, i dipendenti non sono tutelati abbastanza a livello di salute" ha affermato Stefanie Nutzenberger, una rappresentante sindacale, in un comunicato stampa.

"Ci impegniamo a garantire una leale collaborazione con tutti i nostri dipendenti, comprese condizioni di lavoro positive ed un ambiente di lavoro attento" ha dichiarato un portavoce di Amazon via mail. "Invitiamo tutti ad effettuare un tour nei nostri centri di smistamento per toccare con mano quanto sostenuto".

I dipendenti spagnoli hanno dichiarato tre giorni di sciopero, mentre i lavoratori polacchi rallenteranno il ritmo di lavoro, adattottando la politica del "work-to-rule", secondo Reuters. In Germania, invece, lo sciopero avverrà in sei strutture.

FONTE: CNET
Quanto è interessante?
7