La proposta di Paolo Savona: "Criptovalute diventino monopolio pubblico"

La proposta di Paolo Savona: 'Criptovalute diventino monopolio pubblico'
di

Il presidente della Consob, Paolo Savona, ha tenuto l'annuale discorso davanti ai mercati finanziari ed ha discusso di quella che secondo lo stesso sarebbe un'opportunità: le criptovalute. Secondo l'economista, infatti, le monete virtuali potrebbero rappresentare un'opportunità per le famiglie e risparmiatori.

Savona infatti ritiene che si tratta di un esempio da cui "trarre insegnamento per proteggere i risparmi" ecco perchè nella sua visione "l’ideale sarebbe che l’uso di questo strumento, per ora para-monetario se non proprio finanziario, diventi monopolio pubblico, come accaduto per la moneta di base".

La proposta nasce da ciò che stanno facendo alcuni stati, che secondo Savona "si stanno muovendo in questa direzione", ma "l'iniziativa privata mostra di essere più pronta a cogliere l'innovazione ed a porre il suo dominio su di essa", il che secondo Savona potrebbe rappresentare motivo di allarme per il sistema monetario attuale, che "verrebbe sconvolto perchè diventerebbe problematico il controllo della quantità di monete e, ancora di più, la sua riconduzione nell'alveo pubblico".

Secondo il presidente della Consob, l'utilizzo di un regime contabile criptatoandrebbe ampliato per garantire la trasparenza e l’inalterabilità del possesso e delle operazioni finanziarie”.

Per il futuro quindi la Consob si dice aperta a tutti gli scenari, ed infatti Savona fa sapere di essere al lavoro insieme alla comunità scientifica e crittografica italiana per approfondire tutti gli aspetti.

FONTE: corcom
Quanto è interessante?
1